Home
Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale

della Provincia di Pistoia


Presentazione



Comunicati
Stampa



News



Report



Video e TV



Foto



Links



Homepage
Torna alla
pagina iniziale

Ce.Spe.Vi.
 distrettovivaistico@provincia.pistoia.it Seguiteci anche su Facebook 
Archivio NEWS (precedenti al 2010)


Torna alla prima pagina delle News


Rinnovo degli organismi distrettuali

Le cariche e gli organi del Distretto sono in corso di rinnovo. Dopo la sua costituzione nel 2007, erano stati rinnovati al termine del primo triennio nel luglio 2010 ed adesso, concluso il secondo triennio, sono di nuovo in scadenza.

Nel giugno scorso si sono svolte le consultazioni tra il Sindaco di Pistoia, Samuele Bertinelli, la Presidente della Provincia, Federica Fratoni ed il Presidente uscente Vannino Vannucci, assieme con le associazioni di categoria e gli altri componenti del Distretto, per stabilire un programma di lavoro e procedere al rinnovo dei vari organismi. 

Quindi è stato deciso che  l'Assemblea distrettuale per il rinnovo delle cariche verrà riunita prima delle ferie estive, in modo che i nuovi organi del Distretto possano iniziare ad operare pienamente dal prossimo Settembre.
 

Diploma Verde al Questore Dr. Maurizio Manzo

Venerdì 27 giugno 2014 a Piuvica presso la Sala conferenze della Vannucci Piante (g.c.) a cura dell'Associazione no-profit Produttori del Verde è stato assegnato al Dr. Maurizio Manzo il Diploma Verde della XV edizione 2014, per aver dimostrato nella veste di Questore di Pistoia, di aver recepito correttamente la realtà del settore florovivaistico.

Altresì il Dott. Manzo preannunciando il suo collocamento in pensione dalla Polizia di Stato, ha rivolto un saluto ufficiale alla Cittadinanza, in segno di vicinanza durante la missione svolta a Pistoia.

Alla cerimonia hanno partecipato numerose personalità delle Istituzioni pubbliche e private, fra le quali tutte le massime Autorità civili e militari.


La consegna del Diploma Verde


Visita delegazione della Turchia per accordi fra Servizi fitosanitari

Poichè il mercato turco riveste un’importanza economica strategica per il vivaismo italiano, da tempo era stata invitata a visitare i vivai pistoiesi una delegazione della Turchia. Quindi, a seguito di un lungo lavoro diplomatico svolto direttamente dal Presidente del Distretto Vivaistico Ornamentale di Pistoia, Vannino Vannucci, assieme con l’Assessore Salvadori della Regione Toscana, l’Ambasciata Turca a Roma, il dr. Russu del Servizio Fitosanitario Toscano, il dr. Emilio Resta, oltre a circa 20 aziende del comparto, fra il 2 e il 6 giugno 2014 è stata finalmente realizzata questa visita.

La prestigiosa e qualificata delegazione turca era costituita da operatori, funzionari e tecnici doganali e guidata da Muharrem Selcuk, capo del Dipartimento di controllo in dogana per il materiale vegetale. Questa ha visitato i territori vivaistici di Pistoia e della Toscana (regione italiana più importante in Europa per la produzione di piante ornamentali da esterno) ed alcune zone della Lombardia. L’argomento cardine della visita è stato il confronto tra alcune norme fitosanitarie della Turchia e quelle della Comunità europea a cui l’Italia, come Paese membro, fa riferimento.

La visita interamente organizzata dai vivaisti del Distretto Pistoiese ed Assofloro- Lombardia, è stata approvata dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali italiano che infine ha ricevuto la delegazione in un incontro ufficiale a Roma.  Al tavolo tecnico per l’Italia hanno partecipato, oltre al Dott. Faraglia, dirigente del Servizio fitosanitario nazionale, anche i dirigenti dei servizi fitosanitari di Toscana e Lombardia ed i rappresentanti dei vivaisti delle due regioni, per proporre un accordo di collaborazione tra i due Paesi.

Il dirigente turco Muharrem Selcuk ha apprezzato molto la professionalità delle aziende visitate e lo standard qualitativo delle produzioni ottenute. Si è detto molto più rassicurato dopo questa visita sulla qualità dei prodotti inviati dai vivaisti italiani e riconosce l’utilità che i servizi fitiosanitari dei due Paesi collaborino in modo attivo con l’obiettivo comune di salvaguardare i territori delle proprie nazioni dall’introduzione di organismi e patogeni da quarantena. Inoltre sarebbe onorato di ricevere una visita da parte di una nostra delegazione in Turchia, nel più breve tempo possibile, al fine di sancire questo determinante passo verso una maggiore distensione di scambi commerciali fra i due Paesi.

 
Foto di gruppo con la delegazione turca


Le piante di Pistoia alle Olimpiadi invernali di Sochi in Russia

A quattro anni di distanza dalla vetrina del Padiglione Italia all’Expo 2010 di Shangai, le piante di Pistoia andranno ancora verso Est, stavolta in Russia per gli allestimenti delle Olimpiadi invernali di Sochi.

È un bel colpo messo a segno dai produttori pistoiesi che secondo il presidente del Distretto, Vannino Vannucci, darà una significativa boccata d’ossigeno al comparto.

Vannucci punta anche alla possibile promozione del Distretto offerta dal prossimo Expo 2015 di Milano,
con contatti già avviati con l’assessore regionale all'agricoltura Gianni Salvadori per realizzare a Pistoia un evento ad hoc della rassegna «Vestire il paesaggio», che possa attrarre in città i visitatori dell’Expo.

A Sochi Pistoia manderà cipressi toscani, olivi, pini, perché il clima della località che si affaccia sul Mar Nero è simile al nostro.

Fonte: La Nazione 3/01/2014


Panorama di Sochi (RU)


Consegna al Presidente Napolitano del tradizionale abete natalizio

Al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è stato consegnato l'albero di Natale che l'Associazione Internazionale Produttori del Verde "Moreno Vannucci" e la ex Comunità Montana dell'Appennino pistoiese regalano ogni anno al Quirinale in segno di augurio per tutti gli italiani. L'albero, collocato nel cortile d'Onore del Palazzo del Quirinale, è un abete bianco dell'Appennino toscano che sarebbe stato destinato all'abbattimento per lo sfoltimento della foresta dell'Abetone destinato a incrementare la crescita del faggio. Della delegazione che ha incontrato il Capo dello Stato facevano parte il Presidente della Provincia di Pistoia, Federica Fratoni, l'Assessore all'Ambiente del Comune di Pistoia, Mario Tuci, il Presidente del Distretto e dell'Associazione Internazionale Produttori del Verde "Moreno Vannucci", Vannino Vannucci assieme a numerosi altri rappresentanti delle Comunità locali.

                      
Il Presidente Giorgio Napolitano incontra la delegazione di Pistoia
 

Partecipazione a PAYSALIA 2013

Il Distretto ha partecipato al salone internazionale dedicato alla filiera del florovivaismo e del paesaggismo che si è svolto a Lione in Francia nel Dicembre scorso.

Paysalia è l'unica mostra-mercato in Francia, che riunisce tutti i professionisti di giardinaggio e paesaggistica, disposti in zone facilmente identificabili in modo da far risparmiare tempo visitatori per concentrarsi sulle proprie aree di interesse.
Alla sua terza edizione, questo punto di incontro irrinunciabile del settore ha accolto oltre 350 espositori della filiera ed oltre 14.000 visitatori provenienti da tutta Europa
I temi principali di quest'anno erano l'innovazione e lo sviluppo sostenibile.

Il Distretto Vivaistico Ornamentale della provincia di Pistoia ha organizzato anche una conferenza stampa dove il Presidente Vannino Vannucci ed il Coordinatore Renato Ferretti hanno presentato le produzioni vivaistiche pistoiesi ed illustrato le loro peculiarità e le loro qualità di eccellenza anche in relazione alla sostenibilità.


 
Invito alla Conferenza Stampa


Collaborazione alla nuova edizione di Arts e Crafts 2013

La Provincia di Pistoia, ancora detentrice del marchio “Arts & Crafts”, lo ha concesso gratuitamente all’omonima società appositamente creata da Confartigianato e Cna che hanno promosso la manifestazione fieristica, dedicata alla valorizzazione delle eccellenze del territorio.

Si riparte dunque dopo 8 anni di stop con la voglia delle aziende di uscire dal momento terribile che stringe l’economica locale e nazionale, con un’edizione “zero” che prende forma dalle ceneri del passato ma guarda verso il futuro, con un’idea triennale che ci condurrà fino al 2015 e all’Expo di Milano.

La mostra che si è svolta dal 24 al 27 ottobre nel padiglione espositivo "LA CATTEDRALE", è stata organizzata con il contributo della Camera di Commercio, del Comune e della Provincia di Pistoia, di Banca di Pistoia, BCC Masiano, Banca di Vignole e Montagna Pistoiese, Credito Valdinievole e Vi Banca e del Distretto Rurale Vivaistico Ornamentale di Pistoia, con il patrocinio e la collaborazione di Pistoia Promuove, Pistoia Original Tuscan e Artex.


   
Inaugurazione di Arts e Crafts 2013


Partecipazione a EXPO RURALE 2013

Anche per quest’anno all'interno di Expo Rurale Toscana, la manifestazione promossa dalla Regione Toscana che si è svolta alla Fortezza da Basso di Firenze dal 12 al 15 settembre, la Provincia di Pistoia, è presente con la filiera del florovivaismo e con Vestire il Paesaggio.

Uno stand di oltre 300 metri quadri, progettato e allestito dalla Provincia, ha accolto la produzione florovivaistica pistoiese: una sorta di arcobaleno di piante arricchito con opere di arte topiaria e una apposita sezione riservata alla progettazione del verde e del paesaggio. Expo Rurale Toscana 2013 anticipa i temi dell’ Expo 2015 (l’evento internazionale previsto a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre 2015) e si configura come un’ occasione importante per conoscere la storia, il presente e il futuro del mondo rurale in Toscana. Anche in questa edizione la Regione ha chiesto la collaborazione delle Province per rappresentare le realtà rurali del territorio e la Provincia di Pistoia partecipa con la filiera del florovivaismo nostrano.

Durante i quattro giorni della manifestazione Pistoia è stata presente con due aree espositive: una, di circa 290 mq, collocata presso il Padiglione Spadolini della Fortezza da Basso, progettata e allestita dalla Provincia e dedicata alla filiera del florovivaismo; l’altra, uno stand di 24 mq situato presso il Padiglione Cavaniglia, denominata “Le idee per il tuo verde di Vestire il Paesaggio”, dedicata al paesaggio e alla progettazione. Il progetto ha previsto il coinvolgimento di vivaisti e produttori, a rappresentare l’intera filiera florovivaistica regionale, con un’ampia esposizione di essenze: piante da esterno e interno, agrumi, fiori e fronde, arte topiaria, un’ampia collezione di rose, piante grasse e di olivo in varie forme.

Il servizio pianificazione territoriale, S.I.T., turismo, promozione risorse del territorio della Provincia ha curato l’organizzazione, la progettazione e il reperimento delle piante; i produttori del Distretto Vivaistico Ornamentale Pistoiese e del Distretto floricolo interprovinciale Lucca – Pistoia si sono offerti per fornire le numerosissime essenze necessarie per l’allestire tutta l’area.


      
 
Allestimenti dello stand della Provincia di Pistoia

 


Manifestazione internazionale "Vestire il Paesaggio" 2013

L’evento internazionale, promosso e organizzato dalla Provincia di Pistoia e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, con il contributo della Regione Toscana, del Comune di Pistoia e della Camera di Commercio di Pistoia è giunto alla sua terza edizione.
Anche questa edizione è stata realizzata con la collaborazione del Distretto Rurale Vivaistico Ornamentale di Pistoia, dell’Associazione Vivaisti Pistoiesi, Associazione Nazionale Direttori e Tecnici Pubblici Giardini, Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio, Centro Sperimentale per il Vivaismo CE.SPE.VI, Centro Studi del Vivaismo e Uniser.

La Produzione del Distretto Vivaistico Ornamentale di Pistoia incontra i paesaggisti, i progettisti e i costruttori del verde in questo evento in programma ogni tre anni a Pistoia, con l’obbiettivo di mettere in relazione chi il verde lo produce con chi lo utilizza e promuovere la produzione vivaistico ornamentale del territorio. Far conoscere e valorizzare le esperienze e la qualità della produzione florovivaistica del distretto pistoiese e della Toscana più in generale, sviluppare idee innovative per la progettazione del paesaggio, far emergere nuovi indirizzi di ricerca per la produzione di alberi e arbusti, in risposta alle istanze della realtà internazionale, e far emergere il ruolo di Pistoia non solo come Capitale Europea del Verde, ma anche come punto di incontro di innovazione e cultura, sono gli obbiettivi che fanno di “Vestire il paesaggio” un’ occasione fondamentale per lo sviluppo economico e ambientale del territorio.

Il successo riscosso dalle precedenti edizioni, la formazione di una rete internazionale di contatti, l’adesione di un sempre maggior numeri di partner, la presenza crescente del mondo scientifico e l’interesse delle maggiori riviste specializzate europee, testimoniano la validità di un progetto che trova nell’industria del verde pistoiese un patrimonio di esperienze e qualità.

Un totale di circa 600 partecipanti nel corso delle tre giornate, 200 visitatori nelle aziende vivaistiche, più di 200 accessi alla diretta streaming del convegno internazionale del 26 giugno, oltre 300 le iscrizioni al portale, 5300 visite al sito internet, 3200 amici sul profilo facebook.
Ecco i dati, che tracciano il bilancio in positivo di questa 3 giorni di appuntamenti di “Vestire il Paesaggio”, con Pistoia protagonista dell’incontro fra produttori del verde, paesaggisti, architetti ed esperti del settore, per confrontarsi sui temi della sostenibilità ambientale e della progettazione degli spazi in una ottica di innovazione e qualità.

Vogliamo esprimere grande soddisfazione, sottolineando l’ottima riuscita dell’iniziativa in termini di partecipazione e interesse e l’importanza dell’evento per la promozione a tutto tondo delle eccellenze del territorio, non solo quelle relative al comparto florovivaistico, ma anche legate alle produzioni enogastronomiche e al turismo.


                                            
 
Apertura della Manifestazione            Intervento del Presidente del Distretto           Inaugurazione del Nursery Park


Delegazione pistoiese in visita al Quirinale

Il 19 dicembre nel Cortile d’Onore del Quirinale una Delegazione pistoiese guidata dal Consigliere Provinciale Alessandro VANNUCCHI e da Renzo BENESPERI, Segretario Generale dell’Associazione Internazionale Produttori del Verde "Moreno Vannucci", a nome della Gente rappresentata che opera nelle campagne e sulle montagne pistoiesi, per l’ennesima volta ha consegnato un gigantesco Abete bianco, proveniente dallo sfoltimento delle foreste abetonesi in segno di augurio per le imminenti Festività al Presidente della Repubblica Onorevole Giorgio NAPOLITANO, anche in rappresentanza del Popolo italiano. Il Presidente oltre che a ringraziare del significativo gesto tramite le emittenti TVL e RADIODIFFUSIONE di Pistoia ha rivolto un caloroso saluto alla Cittadinanza di Pistoia, dove è stato auspicato di poterLo accogliere avanti la conclusione del Suo settennato..

       
Il Presidente Giorgio Napolitano incontra la delegazione dell'Associazione Internazionale Produttori del verde "Moreno Vannucci" e della ex Comunità Montana dell'Appennino Pistoiese, che hanno donato l'albero di Natale al Quirinale
(cliccare per ingrandire)

Incontro Ministero dell’Agricoltura Turco settore fitosanitario e dogane

Si è tenuto ad Istanbul (Turchia) lo scorso 27 aprile un incontro tra la delegazione Turca guidata dal direttore del servizio sanitario Turco Muharrem Selcuk e la delegazione Italiana guidata da Confagricoltura con la presenza di Maurizio De Santis, direttore fitosanitario del ministero dell’agricoltura, Riccardo Russu, direttore del servizio sanitario regione Toscana, il Presidente della sezione economica di Confagricoltura Francesco Mati, il Presidente del distretto florovivaistico Pistoiese Vannino Vannucci.
Sono state gettate le basi diplomatiche per risolvere le recenti problematiche legate agli scambi commerciali con la Turchia per tutte le aziende vivaistiche, con la preghiera di fare la massima attenzione nei confronti dei prodotti inviati e della documentazione fitosanitaria accompagnatoria.
Infatti il rischio è soprattutto legato alla possibilità di fermo delle esportazioni nei confronti delle aziende che non rispetteranno le necessarie procedure burocratiche ed amministrative.

Comunicato Stampa 

Problematiche fitosanitarie

In seguito alla trattativa intercorsa con il Servizio Fitosanitario Regionale, il Distretto ha ottenuto una estensioni delle prestazioni degli ispettori, relativamente al rilascio dei certificati per l'esportazione. Infatti nei casi in cui se ne riscontrasse la necessità il servizio potrà essere richiesto anche nella giornata del Sabato ed inoltre, negli altri giorni della settimana, anche dopo le ore 18.
Si ringrazia pertanto la Regione Toscana per la sensibilità dimostrata verso le problematiche del nostro settore.


Assemblea Distrettuale 2011

Il 14 dicembre scorso si è svolta, l'Assemblea annuale del Distretto Rurale Vivaistico Ornamentale Pistoiese presso la propria sede al Ce.Spe.Vi.
 
Alla presenza dell'Assessore regionale Gianni Salvadori e provinciale Mauro Mari, sono stati presentati i due Progetti Integrati di Filiera (PIF) selezionati dalla Regione Toscana. Uno ha come soggetto capofila l’azienda agricola Vannucci Piante con il progetto “Pistoia: gli stilisti del vivaismo”, e l'altro i Vivai Bruschi, con il progetto “Valorizzazione del settore vivaistico”.
L’Assessore Salvadori ha sottolineato che ben due progetti di filiera sono stati approvati in Provincia di Pistoia, e questo evidenzia l’estrema dinamicità e vitalità del settore vivaistico.
 
Il Sindaco di Pistoia, Renzo Berti, è intervenuto ringraziando il Distretto per il lavoro che ha svolto nell’anno che si va a concludere e si è congratulato per i progetti di filiera che si sono aggiudicati il bando.
 
Quindi è stata invitata ad intervenire l'Assessore all'Urbanistica del Comune di Pistoia, Silvia Ginanni, che ha esposto la situazione del nuovo Regolamento Urbanistico in relazione alle osservazioni presentate dal Distretto.
L'Assessore ha messo in risalto il clima di collaborazione che si è venuto a creare tra l'amministrazione comunale ed il Distretto, per migliorare alcuni punti del Regolamento ed ha assicurato che sarà sottoposto ad un "tour de force" al fine di concludere al più presto l'iter burocratico, e dare nuove regole certe al settore.
 
In seguito ha preso la parola il Presidente del Distretto, Vannino Vannucci, esponendo il resoconto dell’attività 2011. Oltre alle varie iniziative di carattere amministrativo, il Distretto ha promosso la partecipazione del vivaismo pistoiese ad importanti manifestazioni come l’Euroflora di Genova, in cui ha riscosso grande successo, e di recente all’Esposizione Paysalia di Lione.

Poi sono state presentate le linee programmatiche per il 2012, dove sono state annunciate tutte le principali iniziative proposte dal Distretto. Tra queste la partecipazione all’esposizione internazionale Floriade 2012 che si svolgerà a Venlo, in Olanda, nel Giugno prossimo.
 
In occasione di questa manifestazione il Distretto organizzerà un viaggio-studio di tre giorni per far visitare ai vivaisti pistoiesi le aziende olandesi ed alcuni centri di ricerca. A breve sarà diramato il programma e le modalità di partecipazione all’iniziativa.
 
Inoltre un altro importante appuntamento sarà la partecipazione alla fiera Accenta 2012 che si svolgerà nel Settembre prossimo a Gent in Belgio. Ma si stanno organizzando anche altre iniziative, come un Incoming di giornalisti esteri ed il supporto ad Immagine Italia, la fiera organizzata a Febbraio dalla Camera di Commercio di Pistoia alla Fortezza Da Basso di Firenze.
 
Infine, altra attività di notevole importanza, sarà di proseguire la sinergia che ha visto protagonisti il Distretto, assieme alle amministrazioni e le associazioni, nel cosiddetto Tavolo Verde appositamente istituito dall’Assessorato Regionale all’Agricoltura. Da questo Tavolo sono già emersi argomenti e proposte rilevanti, come il trasferimento del laboratorio del Servizio Fitosanitario Regionale presso il Ce.Spe.Vi.

Il Presidente del Distretto, Vannino Vannucci, ha tenuto a ribadire che in questo momento di difficoltà generale, che in parte ha interessato anche il vivaismo, è importante partecipare tutti assieme, ad iniziative come queste, per mantenere unito il settore e fare sistema.


Partecipazione a PAYSALIA 2011

Il Distretto Rurale ha partecipato a Paysalia 2011, seconda edizione del salone su “paesaggio, giardino e sport”, che si è svolta dal 6 all'8 dicembre all’Eurexpo di Lione.
In Francia questa è la mostra-mercato di riferimento, che riunisce tutti i soggetti coinvolti nel settore del giardinaggio e paesaggistica e a cui partecipano oltre 300 espositori.
La partecipazione del Distretto, in uno stand realizzato in collaborazione con la Provincia di Pistoia, ha compreso anche una serie di incontri istituzionali di notevole importanza.
Fra questi il Presidente Vannino Vannucci ha incontrato il sindaco della città di Lione Mons. Gerard Collomb al quale ha presentato la realtà del vivaismo pistoiese e dell'attività svolta dal Distretto Rurale vivaistico ornamentale. Sono stati pertanto rafforzati i rapporti con la città francese, ricca di parchi e  giardini in cui ci sono già tantissime piante provenienti dai vivai pistoiesi.

       
(cliccare per ingrandire)

Partecipazione a Expo Rurale 2011

Dal 15 al 18 settembre scorso si è svolta presso il Parco delle Cascine di Firenze la manifestazione "Expo Rurale 2011" che ha voluto rappresentare in forma di rassegna il mondo della ruralità toscana.
La Provincia di Pistoia, in collaborazione con il Distretto Rurale Vivaistico Ornamentale Pistoiese, è stata chiamata a rappresentare la filiera del florovivaismo toscano. Pertanto sono stati allestiti appositi stand e percorsi illustrativi per raccontare ai visitatori la filiera del vivaismo dalla sua storia al futuro.

Foto 

Svolta la prima riunione del "Tavolo Verde"

Il 5 luglio scorso, presso l'Assessorato all'Agricoltura della Regione Toscana, si è riunito per la prima volta il "Tavolo Verde" istituito dall'Assessore Gianni Salvadori con il Distretto Rurale Vivaistico Ornamentale di Pistoia, per trattare delle problematiche del vivaismo.
I temi affrontati sono stati, tra gli altri, quello degli scarti verdi, a cui da tempo il Distretto si sta impegnando a trovare una soluzione, e quello del Ce.Spe.Vi., a cui la Regione ha offerto di dare un sostegno se presenterà un apposito progetto.
Maggiori informazioni sul settimanale di informazione Greennews di TVL, la cui puntata settimanale viene trasmessa in streaming sul sito web indicato sotto.
                                                Green News su TVL
Prime notizie di "Vestire il Paesaggio" 2013 e report 2010

Il presidente della Provincia Federica Fratoni ed il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia Ivano Paci hanno presentato il "report" dell'edizione 2010 della manifestazione "Vestire il Paesaggio" e gli indirizzi per la terza edizione del 2013.
La seconda edizione nel luglio 2010 ha avuto come temi centrali "Il verde per migliorare la Qualità della Vita - Come si pensa e si produce il paesaggio", un appuntamento che ha contribuito a rafforzare il ruolo di Pistoia come "Capitale del Verde" e "Provincia Verde".

Comunicato Stampa 

Il verde di Pistoia vince a Euroflora, in mostra fino al 1° maggio

Sono già numerosi i riconoscimenti che il mondo del verde pistoiese si è aggiudicato a pochi giorni dall’inizio delle kermesse: il Gran Premio d’onore per le collettive di piante ornamentali da esterno e altri tre primi premi di categoria, per i glicini, le palme e per le altre fioriture da esterno.
“Un risultato importante che ci riempie di soddisfazione e che testimonia l’eccellenza della nostra produzione vivaistica, sia per qualità che per professionalità raggiunta – ha detto il Presidente della Provincia, Federica Fratoni, presente alla mostra - insieme al Distretto Vivaistico e l’Associazione Vivaisti, la Provincia di Pistoia ha coordinato la partecipazione a Euroflora 2011, con l’importante contributo della Camera di Commercio.
Si tratta di una mostra a livello internazionale, una grande vetrina e una occasione di promozione per il nostro mondo del verde e il territorio pistoiese in generale. Un grazie a tutti coloro che si sono impegnati per questo successo”.

Comunicato Stampa     Foto 

Depliant del Distretto

In occasione della partecipazione ad EuroFlora 2011 del Distretto Vivaistico Ornamentale, la Provincia di Pistoia sta realizzando un depliant illustrativo da distribuire nel corso della manifestazione.
Pubblichiamo intanto l'introduzione a cura del Presidente Vannnino Vannucci.

Introduzione 

Conferenza stampa per EUROFLORA 2011

Presenza di prestigio del verde di Pistoia a EuroFlora 2011, una delle maggiori fiere internazionali del settore, in programma a Genova dal 21 aprile al 1° maggio (info www.euroflora2011.it) con il Distretto Vivaistico Ornamentale di Pistoia.
Pistoia sarà presente con più spazi e iniziative specifiche.
Venerdì 15 aprile presso la sala riunioni della sede della Provincia di Corso Gramsci 110, si è svolta la conferenza stampa di presentazione con la partecipazione del Presidente del Distretto Vivaistico Vannino Vannucci, il Presidente della Provincia Federica Fratoni, il Presidente della Camera di Commercio Stefano Morandi ed il Presidente dell'Associazione Vivaisti Andrea Zelari.

Comunicato Stampa          
                                                 (cliccare per ingrandire)

Intervista all'Assessore Gianni Salvadori

Gianni Salvadori, assessore all'Agricoltura della Regione Toscana intervistato da Rosella Brogi: le imprese pistoiesi devono mettersi insieme per costruire il futuro. Ed ancora PIF, scarti verdi, controlli fitosanitari, e il verde DOC.

                                                Video

Partecipazione a EUROFLORA 2011

Dal 21 aprile al 1° maggio, presso la Fiera di Genova, è in programma Euroflora 2011, la decima edizione di questa manifestazione con cadenza quinquennale.
Il Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale organizzerà la realizzazione dello stand della Toscana con un finanziamento della Camera di Commercio di Pistoia ed il contributo della  Provincia di Pistoia, in collaborazione con l'Associazione Vivaisti Pistoiesi.
La partecipazione del Distretto a Euroflora 2011 con il marchio "Piante di Pistoia", vuole appunto rappresentare simbolicamente la produzione tipica del vivaismo pistoiese. Le sue piante coltivate in pien’aria per le quali è conosciuta in tutto il mondo insieme alla sua particolare produzione in contenitore.
L’ambiente pedo-climatico e la tradizionale capacità degli operatori del settore hanno permesso l’affermazione, anche a livello internazionale, di questa attività per la quale Pistoia “Città delle Piante” è giustamente famosa.
Le piante sono esposte in associazioni e abbinamenti che fanno parte del bagaglio del paesaggista che nelle varie ambientazioni non vuole solo “ricostruire” ma essere aperto agli arrivi da tutto il mondo, alla curiosità e al legittimo desiderio di novità.
Ecco i due allestimenti realizzati (di cui uno dedicato alla manifestazione "Vestire il Paesaggio")
    
(cliccare sulle immagini per ingrandire)
Problematica degli Scarti Verdi

In seguito ad una specifica richiesta avanzata dal Distretto alla Regione Toscana, gli Assessori Gianni Salvadori (Agricoltura) e Anna Rita Bramerini (Ambiente) hanno provveduto a istituire un apposito gruppo di lavoro sul tema degli scarti verdi del settore vivaistico.
Il Gruppo di lavoro, sulla base degli approfondimenti effettuati, ha prodotto una relazione finale che è stata presentata il 7 marzo scorso presso l'Assessorato Regionale all'Agricoltura. Il documento è stato condiviso in linea di principio da tutti i soggetti che erano presenti: Corpo Forestale, ARPAT, Agenzia Regionale Recupero Risorse, Assessorato Ambiente Provincia di Pistoia e Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale di Pistoia.
Attualmente sono in corso le verifiche del progetto operativo della Cooperativa "Il Balzo", che è stata appositamente costituita dai vivaisti pistoiesi per raccogliere, lavorare e riutilizzare gli scarti verdi dei propri soci.
 
Elezione nuovi Consiglieri

Il Comitato di Distretto si è riunito presso il Ce.Spe.Vi. l'11 marzo 2011 per effettuare le nuove nomine ed alcuni avvicendamenti dei consiglieri.
In seguito all'elezione del nuovo Consiglio dell'Associazione Vivaisti il suo rappresentante Tesi Fabrizio è stato sostituito dal nuovo Presidente Andrea Zelari, mentre a Francesco Pacini  è subentrato il nuovo consigliere Tesi Riccardo.
In rappresentanza della Camera di Commercio è stato riconfermato Edoardo Chiti, come pure tutti gli altri consiglieri in scadenza, la cui lista completa può essere consultata sulla pagina iniziale.
 
Assemblea del Distretto per il rinnovo delle cariche

Il 21 luglio 2010, presso il Ce.Spe.Vi. si è riunita l’Assemblea dei Soci del Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale di Pistoia.
Dopo la relazione del Presidente Vannino Vannucci sull'attività svolta, si è proceduto al rinnovo degli organismi distrettuali, il cui mandato era in scadenza a seguito del decorso del primo triennio dalla costituzione del Distretto del 2007.
All’unanimità dei presenti è stato riconfermato Presidente Vannino Vannucci per il successivo mandato triennale ed i soggetti indicati per quanto riguarda la composizione dell’Assemblea Distrettuale e del Comitato di Distretto.

Comunicato Stampa                  Vedi relazione 

Il Prefetto Lubatti ospite dei vivaisti pistoiesi

Il Prefetto di Pistoia Dr. Mauro Lubatti su invito dell’Associazione Internazionale Produttori del Verde “Moreno Vannucci” ha visitato il Cespevi, il Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale e tre aziende florovivaistiche a campione nel corso di un tour nella fertile vallata dell’Ombrone.
Tra gli altri ad accogliere l’autorità c’erano: il Presidente del Distretto Vannino Vannucci, il Direttore del Cespevi Paolo Marzialetti, il Segretario Generale dell’Associazione “Moreno Vannucci” Renzo Benesperi ed i Consiglieri Agiolo Bianchi ed Antonio Ceccarelli.
Nel corso dell’incontro sono state illustrate al Prefetto Dr. Lubatti le caratteristiche essenziali delle realtà storiche e produttive del comprensorio pistoiese definito “Capitale del Verde d’Europa”.
Il Prefetto ha espresso “sul campo” il suo apprezzamento per l’estensione e la modernità del vivaismo che per il prodotto e per la manodopera impiegata, non solo rappresenta un’importante risorsa per l’economia locale ma anche un considerevole fattore promozionale dell’intero territorio provinciale.

La Nazione del 11/07/10

"Incontro in Regione sul settore Florovivaistico"

Il 6 luglio scorso il Presidente di questo Distretto Vivaistico Vannino Vannucci e l’Assessore Provinciale all’Agricoltura di Pistoia Mauro Mari sono stati convocati a Firenze dall’Assessore Regionale all’Agricoltura Gianni Salvadori per un incontro sul settore Florovivaistico. Presenti alla Riunione anche i Dirigenti Renato Ferretti e Stefano Barzagli, rispettivamente per la Provincia di Pistoia e la Regione Toscana.
Nell’incontro, già preannunciato dopo l’insediamento del neo-Assessore Salvadori, sono state tracciate linee condivise sui rapporti operativi fra la Regione e il Distretto vivaistico pistoiese, nonché sui programmi di indirizzo, strategici e promozionali per i prossimi anni della filiera delle piante ornamentali da esterno, istituendo una sorta di “Tavolo Verde”, da integrarsi anche con quello permanente del Ministero per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali, di cui a sua volta questo Distretto fa parte.
Il Presidente Vannino Vannucci ha espresso soddisfazione per l’esito dell’incontro e per le prospettive di costruttiva collaborazione che si profilano a breve e medio termine in favore delle aziende agricole vivaistiche.
 
"Vestire il Paesaggio 2010" - Intervento di Vannino Vannucci

Sono molto lieto di portarVi il cordiale saluto  dei componenti del Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale della Provincia di Pistoia, organo voluto dalla Regione Toscana in rappresentanza di tutte le categorie pubbliche e private che operano nell'ambito del vivaismo pistoiese e del suo notevole indotto.
L'intensa attività del Distretto è iniziata soltanto due anni fa, con lo scopo essenziale di fungere da una sorta di “cabina di regia” per tutte le problematiche della categoria vivaistica e per gli indirizzi strategico-promozionali del settore, proiettati su progetti di ampio respiro a breve, medio e lungo termine. Il lavoro del Distretto, seppur irto di difficoltà, ha prodotto risultati soddisfacenti per gli operatori del florovivaismo e del tessuto economico e sociale pistoiese, regionale, nazionale e comunitario.

Infatti è opportuno qui ricordare che la produzione di piante ornamentali a Pistoia – definita la “Capitale del Verde d'Europa” - essendo attestata su circa il 6% della produzione nell'ambito europeo delle piante ornamentali da esterno, che in Italia è del 35% e in Toscana del 77%.
Produzioni di piante e alberi di eccelsa qualità, conosciute fino dall'epoca del Rinascimento e particolarmente alla fine dell'800, allorquando Firenze divenne Capitale d'Italia e la Città fu abbellita con piante da esterno provenienti da questa fertile Vallata dell'Ombrone, oggi estesa su 5.200 ettari in 5 Comuni, con 1.500 aziende agricole florovivaistiche, dove 5.000 addetti, insieme a circa 3.000 dipendenti subordinati producono oltre 1.000 specie vegetali di consumo corrente (fino a 2.500 con quelle rare) con risultati lusinghieri ottenuti grazie alle intuizioni e professionalità dei vivaisti, oltre che alla ottima condizione climatica, la cui nota versatilità è adatta per lo sviluppo di una tipologia di piante originarie anche delle più diverse aree geografiche del mondo.

Oggi Pistoia esporta le sue piante in 50 paesi, un dato non banale se si tiene conto della difficoltà intrinseca dello spostare nello spazio un prodotto vivo, spesso di ragguardevoli dimensioni, non imballabile, solo in piccola parte pallettizzabile e nel rispetto dei tempi (brevissimi) imposti dalle dinamiche di mercato.
Se da un lato l'apertura di nuovi mercati, ha generato innegabili opportunità, dall'altro ha anche reso inesorabile il confronto con altri agguerriti e rinomati centri di produzione, che vantavano tradizioni ancora più antiche e che potevano contare su legami privilegiati e consolidati con mercati più vasti, più ricchi, più esigenti in fatto di qualità (il più efficace stimolo al miglioramento della produzione). Si deve consentire che se il vivaismo pistoiese ha, prima retto il confronto, e poi ne è uscito vincitore, sarebbe quanto mai riduttivo attribuirne il merito soltanto ai favorevoli fattori climatici e ambientali, già citati. Determinante è stato il fattore umano, vale a dire, in sintesi, il modo di operare dei vivaisti pistoiesi.
Essi hanno saputo sviluppare un fortissimo legame con il territorio e organizzare spontaneamente una filiera altamente strutturata di aziende di tutte le dimensioni, capace di soddisfare buona parte del fabbisogno del settore e fondata sulla collaborazione.

Il vivaismo pistoiese inoltre ha sempre recepito con tempestività ed entusiasmo le innovazioni tecnologiche ed infrastrutturali, anche a costo di ingenti investimenti. La meccanizzazione dei processi, unita all'alta specializzazione della manodopera, ha contribuito ad un prodotto finale di primissima qualità e con un eccellente rapporto qualità/ prezzo. E' stata in particolare l'introduzione delle coltivazioni in contenitore a proiettare il vivaismo pistoiese nella modernità. Le piante in contenitore possono essere spedite e piantate anche nel periodo di vegetazione attiva, e questo garantisce ai clienti, siano essi rivenditori o paesaggisti, di essere operativi 12 mesi l'anno. In particolare i grossi esemplari monumentali in contenitore, che rappresentano il fiore all'occhiello della produzione pistoiese, si sono dimostrati utilissimi per le importanti opere paesaggistiche.
E' in virtù dei dati sopra esposti, che il Distretto è stato voluto anzitutto dalla Provincia di Pistoia, riconosciuto dalla Regione Toscana, e recentemente chiamato a pieno titolo permanentemente al Tavolo Verde della Filiera Florovivaistica Nazionale, istituito a Roma dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Uno dei più importanti riconoscimenti dell'eccellenza del Distretto, è stata la nomina da parte del Ministero degli Affari Esteri di due aziende pistoiesi per l'allestimento del giardino antistante il padiglione italiano all'Expo di Shangai 2010. Il giardino è stato realizzato utilizzando oltre 1400 esemplari appartenenti a una cinquantina di diverse essenze. Ci onora constatare che il padiglione italiano ad oggi è di gran lunga quello con il maggior numero di visitatori; ci onora altresì che il vivaismo pistoiese sia presente ad una manifestazione il cui slogan è “Better City, Better Life”, dedicata all'implementazione della qualità della vita nelle aree urbane; niente di più coerente con la nostra vocazione ed anche con il tema della manifestazione “Vestire il paesaggio”.
Anche il nostro settore è stato toccato dalla crisi, ma ha tenuto molto meglio di altri, soprattutto perché il calo delle vendite destinate al consumo al dettaglio, è stato in gran parte compensato dall'aumento delle vendite di piante destinate alle grandi opere paesaggistiche, soprattutto nei nuovi mercati.

Uno studio inglese ha dimostrato che la prossimità ad aree verdi e viali alberati determina un incremento del valore di un immobile che può arrivare fino al 20%.
Questi dati denotano, una crescente e diffusa sensibilità nei confronti della qualità degli spazi verdi, soprattutto nelle aree urbane. Gli architetti del paesaggio avranno in un prossimo futuro un ruolo sempre più importante. Lo scopo principale di questa manifestazione è quello di promuovere la comunicazione tra noi produttori del verde e “gli artisti del paesaggio” affinché si possano trarre delle linee guida per indirizzare i programmi di coltivazione e poter quindi soddisfare in modo più efficace le richieste. Auspico, che in attesa della prossima tornata triennale di Vestire il paesaggio, vi siano occasioni di nuovi incontri e approfondimenti e colgo l'occasione per ringraziare gli amici giornalisti che da sempre contribuiscono a facilitare il nostro lavoro e che mi auguro continueranno a seguirci in questi eventi.

Ringrazio tutti per l'attenzione.

"Green News"

Venerdì 11 giugno alle ore 21,45 su TVL, nella consueta trasmissione  "Green News" promossa dal Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale, saranno intervistati il Dr. Vincenzo Rinnone, che si congeda, e l'Ing. Francesco Martignetti che subentra come Comandante Provinciale di Pistoia del Corpo Forestale dello Stato. Faranno un resoconto dell'attività del Corpo Forestale nella nostra area.
Inoltre saranno intervistate altre Autorità per parlare dell'importanza del verde nella città.
 
VideoNewsTV

Sono on-line le pagine web del Distretto Rurale Vivaistico Ornamentale della Provincia di Pistoia.
24 ore su 24 si possono visionare e scaricare i video, le interviste, gli aggiornamenti.
Le pagine web del Distretto, realizzate da VideoNewsTV, sono consultabili nei siti:
YouTube - Facebook- VideoNewsTV – Twitter – Livestream – Current.
Il sito consente di collegarsi a tutte le pagine web, aggiornate in tempo reale, direttamente da questa pagina: Video e TV.
Le pagine web del Distretto sono anche uno spazio aperto ai contributi di tutti coloro che siano variamente interessati alle problematiche del Distretto, e verranno implementate coinvolgendo sempre un maggior numero di operatori del settore, di rappresentanti degli enti, e di stakeolders.
 
Nuova trasmissione "Green News"

Venerdì 4 giugno alle ore 21,45 su TVL (repliche sabato alle 12,05 e domenica alle 12,45) andrà in onda la trasmissione "Green News" in cui si parlerà sulla situazione delle nuove norme inerenti le polizze assicurative multirischio agevolate per i danni ai vivai di piante ornamentali ed ai prodotti agricoli tradizionali da calamità naturali.
Interverranno: l'Assessore Prov.le Agricoltura Mauro Mari, il Direttore della C.I.A. (Confcoltivatori) Alessio Livi ed il Direttore U.P.A. (Confagricoltura) Genunzio Giannoni.
 
Trasmissione settimanale "Green News" a TVL

Venerdì 28 maggio alle ore 21,45 su TVL andrà in onda la consueta trasmissione  "Green News" promossa dal Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale.
In questa puntata si parlerà della situazione dei vivai colpiti dalla gelata nel dicembre scorso e delle prospettive degli indennizzi.
Interverranno i rappresentanti delle Organizzazioni Professionali Agricole, il Presidente del Distretto e la Presidente della Provincia Federica Fratoni.
 
Alla Floralies di Gend in Belgio premiato l'allestimento giardino di Pistoia

Nuovo prestigioso riconoscimento per il verde di Pistoia: alla Floralie internazionale di Gend in Belgio, questo fine settimana, l'allestimento di un paesaggio toscano realizzato dal Distretto Vivaistico-Ornamentale Pistoiese e dalla Provincia di Pistoia ha ottenuto il premio per la miglior collettiva internazionale a pari merito con Taiwan, bissando così il successo ottenuto alla Floralie di Nantes dello scorso anno.
La realizzazione è stata curata personalmente dal Presidente del Distretto Vannino Vannucci con la collaborazione del Servizio Pianificazione Territoriale e Promozione delle Risorse del Territorio della Provincia presente all'inaugurazione con il Dirigente Renato Ferretti ed il funzionario Ilaria Bonanno definendo anche importanti accordi con il Direttore dell'agenzia di promozione economica delle Fiandre Daniel De Steur che sta coordinando la partecipazione a Vestire il Paesaggio della Provincia Fiamminga.
Questo riconoscimento ha acceso ancora di più i riflettori su "Vestire il Paesaggio" che è stato promosso anche con un incontro con la stampa specializzata nell'ambito della serata inaugurale con la presenza del Presidente della Floralie Internazionale di Gend.
Pubblichiamo le prime foto dello stand premiato.

              
(cliccare sulle immagini per ingrandire)

Foto  
 
"Vestire il paesaggio" si presenta alla "Floralies Gend" in Belgio

Si svolgerà dal 16 al 25 aprile la Floralies di Gend in Belgio (info: www.gent-watertoerist.be) la prima e la più famosa delle Floralies internazionali. Un importante manifestazione florovivastica a cui il Distretto Vivaistico-Ornamentale di Pistoia partecipa, in collaborazione con la Provincia di Pistoia, con l'allestimento di un'area a verde che metterà in mostra le eccellenze della produzione pistoiese.
Nell'ambito della manifestazione, è previsto un incontro con i giornalisti della stampa specializzata e saranno rinsaldati i rapporti di collaborazione con la Provincia delle Fiandre Orientali.
Ancora una volta il Distretto sottolinea l'importante ruolo di Pistoia come capitale Europea del verde, contribuendo con una immagine unitaria, alla promozione dell'eccellenza della produzione Pistoiese, in una vetrina di rilevanza internazionale.
 
Trasmissione settimanale "Green News" a TVL

Venerdì 9 aprile alle ore 21,45 (repliche sabato alle 12,05 e domenica alle 12,50) andrà in onda la consueta trasmissione promossa dal Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale "Green News"
In questa puntata si parlerà del turismo "verde" in Provincia di Pistoia e delle nuove aiuole all'interno delle mura cittadine, che il Reparto Verde del Comune di Pistoia sta curando con ricchezza di fiori e piante, sempre con maggior intensità, da sperare di poter identificare anche nel cuore della città la valenza di Pistoia nel mondo per la produzione delle piante.
 
Regolamento urbanistico del Comune di Pistoia

E' stata convocata una riunione del “Comitato di Distretto”, nella sua Sede presso il Ce.Spe.Vi., per giovedì 01 aprile 2010 alle ore 11,00, in cui l'Assessore Silvia Ginanni Presenterà il nuovo Regolamento Urbanistico del Comune di Pistoia
 
LETTERA AI SOCI

OGGETTO: Programmi attività.

Nella riunione odierna di Comitato sono state esaminate, tra le altre, le seguenti iniziative per il corrente anno:

1) Evento "Vestire il Paesaggio 2010";

2) Floralies 2010 - Gend (Belgio) - 16/25 aprile;

3) Programma "Green News" a TVL;

4) "Grazie dei Fiori" e Programma Rai Tv con MIPAAF;

5) Pau Floralies Nationales - 10/14 novembre.


Inoltre sono in corso altre ipotesi di progetti con Camera di Commercio e Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, di cui al più presto saranno diffusi eventuali programmi e scopi.
Frattanto saremmo lieti di poter ricevere Vostre proposte da esaminare negli Organi del Distretto, così detto "Cabina di regia" del settore per valutarne la fattibilità nell'interesse generale degli operatori del comparto.

Ovviamente per tutti i progetti si rinnova l'auspicabile disponibilità a svolgere la più ampia collaborazione. Comunque nella veste di Soci fondatori del Distretto, sarebbe inammissibile che i Soci assumessero iniziative di competenza alla logica del lavoro di Gruppo, condiviso e previsto dallo Statuto del Distretto per la voce di rappresentanza ufficiale del settore verso le Istituzioni, approvato da tutti e particolarmente per il vivaismo pistoiese e il suo indotto.

Restando a disposizione per ogni chiarimento o informazione, si porgono
cordiali saluti.

Pistoia, 17/3/2010

IL PRESIDENTE
(Vannino Vannucci)
 
SCHEDA SINTETICA SUL VIVAISMO AL 2010

- Notevole importanza del comparto per lo sviluppo economico e sociale

- L’indotto traina anche altri settori come artigianato, industria, turismo e commercio, con virtuose prospettive di poter pianificare un interessante marketing territoriale;

- Bilancio positivo per l’occupazione, specialmente quella giovanile, tenuta presente l’innovativa meccanizzazione dei lavori agricoli;

- Bilancio positivo per l’impatto ambientale, sia per assorbire l’anidride carbonica (vedi Università di Firenze), sia per la salubrità delle falde acquifere (vedi ARPAT di Pistoia) e sia il basso tasso di malattie professionali e tumorali in particolare (vedi A. USL/3);

- Orgoglio pistoiese, nonostante condizioni sfavorevoli, (vedi costi molto più alti di altre realtà estere e nostre concorrenti) di voler continuare a produrre sul nostro territorio provinciale cercando di non delocalizzare. In questo la Provincia dovrebbe continuare nella politica del precedente mandato, valorizzando l’area espressa dal Distretto, in 5 Comuni.

- I vivaisti chiedono di essere soggetti attivi nelle scelte delle Amministrazioni pubbliche riguardanti il nostro settore per progetti condivisi, allargando il coinvolgimento a tutto un virtuoso indotto (artigianato, industria, commercio, turismo, terme);

- Alcuni argomenti specifici, tra gli altri:

1) RISORSA IDRICA
Puntare sulla incentivazione di tecnologie che consentano l’utilizzo intelligente ed economico della risorsa, con impianti “goccia a goccia” e riciclo dell’acqua; l’Amministrazione provinciale con la Presidenza, ha condiviso fino ad oggi l’importanza del trattenimento delle acque in bacini pedecollinari (vedi progetto del bacino sul Vincio di Brandeglio); con due vantaggi evidenti uno sul rischio idraulico in situazioni di forte piovosità e uno di grande disponibilità di acqua buona in periodi di scarse precipitazioni;

2) FORMAZIONE
La Regione e la Provincia hanno il compito di individuare di concerto con i Distretto, le Organizzazioni Professionali Agricole ed altre Rappresentanze del settore vivaistico, temi su cui fare funzionare e scegliere i soggetti che hanno titoli per farla, per continuare a far vivere questo importante comparto stimolando continuamente la professionalità degli operatori;

3) PROMOZIONE - STRATEGIE
Dare continuità al lavoro iniziato su “Vestire e Produrre il Paesaggio” e altre iniziative, anzitutto sul vivaismo come “Verde = migliore qualità di vita”. Il Distretto dovrà concertare le politiche di promozione, essendo la Istituzione “cabina di regia”; altresì andranno sostenute le partecipazioni ad eventi internazionali dove portare l’immagine complessiva dei nostri prodotti verdi più tipici; come merita maggiore valorizzazione la “Vetrina permanente” del vivaismo di Pistoia, che è una sorta di “suggestiva mostra” a cielo aperto 365 giorni all’anno, estesa su 5.200 Ha. con 1.500 aziende, dove si producono il 71% delle piante da esterno della Toscana e il 35% di quelle nazionali, dando lavoro con l’indotto a ben oltre 10.000 persone;

4) RISORSA ECONOMICA E SOCIALE
Quindi il vivaismo è una realtà importante per l’economia regionale, sia in termini di addetti e sia per il gigantesco indotto di tante altre attività produttive e commerciali. Pertanto, è auspicabile che venga considerato a pieno titolo una peculiare risorsa del territorio toscano, seppur meriti un’attenta regolamentazione, né repressiva, né troppo permissiva, cioè senza preconcetti, ma con realismo, che con le professionalità d’avanguardia oggi esistenti è veramente possibile;
Nella Tavola Rotonda tenuta a Pistoia il 15/5/2009 col Presidente della Regione Toscana Claudio Martini su “Vivaismo & Economia Reale” con la partecipazione di tutte le Autorità e di tutte le Rappresentanze sono emersi contributi essenziali per sostenere la validità del ruolo del Distretto, che già nei primi anni di inizio attività aveva svolto un lavoro strategico, come ad esempio aver ottenuto l’uniformità delle norme urbanistiche nei cinque comuni della piana pistoiese ai fini dell’esercizio dell’attività agricola; altresì rievocata la 1^ Conferenza Regionale sul Florovivaismo in Toscana del 2003 sono stati espressi voti per Organizzare dopo 7 anni la seconda Conferenza con i nuovi Amministratori che saranno eletti alla Regione Toscana;

5) SCARTI VERDI – ENERGIE RINNOVABILI
Altra notevole attenzione gli operatori del florovivaismo la riservano alle energie pulite rinnovabili e in questo momento particolarmente verso le biomasse, ma difficoltosi risultano gli ammassi degli scarti verdi per difficoltà normative degli enti locali;

6) INFRASTRUTTURE - AMBIENTE
Inoltre restano ancora varie problematiche per le infrastrutture, specialmente per la viabilità, che oltre tutto potrebbe diventare una vera risorsa turistica con le “strade verdi” offrendo una speciale opportunità al progetto del “Parco della Piana” nell’area metropolitana di “entrare” nelle Aziende florovivaistiche, che di fatto con la loro preziosa attività consentono l’esistenza di un arboreto perenne di circa Ha. 5.200, patrimonio riconosciuto a livello internazionale, col valore aggiunto di abbassare il tenore della anidride carbonica, migliorando l’atmosfera a Pistoia, anche a Prato, Firenze e Lucca.
Occorre sollecitare urgentemente la risoluzione del passaggio dei servizi fitosanitari dall’ARPAT all’ARSIA, attualmente in una sorta di “prorogazio”, che determinano agli operatori difficoltà e apprensioni per disciplinare le esportazioni in gran quantità e non potremmo immaginare di ritrovarsi a dei blocchi delle partenze delle piante verso i mercati internazionali.

Pistoia, 17/3/2010

IL PRESIDENTE
(Vannino Vannucci)
 
Delegazione della Giordana in visita a Pistoia

La delegazione è composta esperti del Ministero dell’agricoltura giordano e vari tecnici di altre realtà agricole del paese. Il 13 gennaio la delegazione si è recata al Cespevi dove ha incontrato l'Assessore all’agricoltura della Provincia Mauro Mari, insieme a tecnici del Cespevi, organizzazioni professionali, Distretto vivaistico pistoiese e Arpat Firenze. La riunione ha tra l’altro affrontato le problematiche connesse all'importazione di piante ornamentali con terra naturale. L’occasione è stata utile anche per presentare il nostro territorio e le sue produzioni con le esperienze dei tecnici presenti. L'incontro ha avuto riscontri positivi che saranno ulteriormente definiti nella giornata di venerdì 15 gennaio nell'incontro che la delegazione avrà con i settori tecnici al Ministero dell'Agricoltura a Roma, in vista di elaborare in un momento successivo un protocollo specifico.

La Nazione del 14/01/10  

Assemblea del Distretto 2009

Mercoledì 21 ottobre scorso, presso il Ce.Spe.Vi. si è riunita l’Assemblea dei Soci del Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale di Pistoia.
Dopo la relazione sull'attività del primo semestre 2009 del Presidente del Distretto, Vannino Vannucci, sono stati affrontati alcuni temi importanti come il riutilizzo degli "Scarti Verdi" e l'approvazione dello Stuto di Distretto. Infine l’Assemblea ha definito le linee del programma di attività per il 2010.

Vedi relazione

Partecipazione ad "Iberflora" di Valencia (Spagna)

Il Distretto  ha partecipato alla 38^ Fiera Internazionale delle Piante e dei Fiori di Valencia, che si è svolta dal 14 al 16 ottobre. E' stato realizzato uno stand collettivo del Distretto che riuniva tutti gli espositori pistoiesi presenti alla Fiera.

Foto      Intervista a Vannino Vannucci 


Corso Plantform 2009

Si è svolta Mercoledì 8 Luglio 2009, a Pistoia, nella rinnovata sede della VIBanca a Pontelungo, la consegna degli attestati di frequenza agli allievi del corso di formazione “PLANTFORM”. Il Corso, che rientra nelle attività formative promosse dal Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale di Pistoia, ha avuto il sostegno economico della VIBanca presente nelle persone del Presidente Avv. Patrizio Rosi e del Direttore Dr. Francioli.
Il Presidente del Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale Pistoiese, Vannino Vannucci ha illustrato le finalità del Corso, ormai alla quarta edizione, e ha manifestato piena soddisfazione per quanto finora realizzato. Il corso è stato frequentato da un gruppo di 9 giovani di età compresa tra i ventitre ed i trentatre anni di cui alcuni laureati in Scienze Vivaistiche, due di origine straniera e tutti comunque in possesso di una buona conoscenza a livello linguistico.
Giovanni Antonini, titolare dello Studio IGM di Pistoia, insieme ai suoi collaboratori ha curato la formazione di questi giovani con lezioni teoriche e pratiche su tematiche amministrative e commerciali che sono di quotidiana realtà in aziende vivaistiche, utilizzando una procedura software su una rete di personal computer, procedura software realizzata dallo stesso Studio IGM, membro componente dello stesso Distretto Vivaistico Pistoiese e società che opera professionalmente nel settore ormai da diversi anni.
Era presente all'iniziativa anche il Prof. Carlo Vezzosi, in veste di Direttore dell' Associazione Vivaisti Pistoiesi, che ha portato il saluto e l'appoggio dell'associazione stessa.

Plantform2009  Contenuti e svolgimento del Corso PLANTFORM


Partecipazione alla "Floralies" di Nantes (Francia)

Il Distretto  ha partecipato alla Floralies di Nantes, che si è svolta dal 8 al 19 maggio con uno stand collettivo sul Paesaggio Toscano, dove sono state esposte le produzioni dei vivai di Pistoia.
All’organizzazione dell’iniziativa ha partecipato l’Associazione Vivaisti Pistoiesi.
Nello stand il Distretto ha allestito una collinetta tipica della Toscana, con cipressi, querce, olivi, arbusti fioriti e rose native.

Comunicato Stampa       Progetto        Foto 

Award of merit alla "Floralies" di Nantes

Prestigioso riconoscimento internazionale per il verde di Pistoia: medaglia d’oro alla Florialies a Nantes per il Distretto Vivaistico pistoiese. La giuria d’onore della Floralies
ha premiato Pistoia con l’Award of merit per le collettive straniere, la medaglia d’oro
appunto. L’allestimento pistoiese ha colpito la giuria per la qualità e l’originalità delle
piante esposte. La giuria, composta da esperti internazionali, ha annunciato il premio,
ieri a Renato Ferretti Dirigente del Dipartimento Pianificazione territoriale, Agricoltura, Turismo e Promozione della Provincia. La consegna dei riconoscimento è fissata a
ottobre prossimo a Nantes con una apposita cerimonia ufficiale.

Award of Merit  Medaglia d'Oro alla Floralies a Nantes


Corso di formazione personale
amministrativo-commerciale in aziende vivaistiche

Il Il 16 aprile scorso, presso la Sala riunioni “T. Poggi” del Ce.Spe.Vi. si è tenuta una Conferenza Stampa di presentazione del “Corso di formazione personale amministrativo-commerciale in aziende vivaistiche” organizzato da IGM Studio di Pistoia. Il Comitato di Distretto ha valutato la proposta nella riunione del 21.01.2009, nell’ambito delle iniziative di formazione professionale del programma di attività del Distretto 2009/2010.
Alla Conferenza Stampa erano presenti l’Ing. Giovanni Antonimi dell'IGM Studio che ha illustrato il progetto, il Presidente della Banca di Credito Cooperativo di San Pietro in Vincio Dr. Patrizio Rossi sponsor dell'iniziativa ed il Presidente del Distretto Cav. Vannino Vannucci.

 
Attività del Comitato di Distretto

 Il Comitato di Distretto si è riunito nei giorni scorsi presso la Sede di Via Ciliegiole  per valutare i progetti in corso di elaborazione sul "Centro Verde-Salute", per la partecipazione alla "Floralies" di Nantes (Francia), per il viaggio di studi e ricerca scientifica negli Stati Uniti d'America, per la gestione di pagine Web contenenti video in streaming, oltre che per ratificare il documento tecnico finale sulla ipotesi di armonizzazione delle Normative Edilizie dei cinque Comuni della pianura che fanno parte del Distretto.

Erano presenti i Sigg. Vannino Vannucci, Presidente, Fabrizio Tesi, Vicepresidente, Edoardo Chiti, Giorgio Innocenti, Tullio Tesi, Riccardo Andreini, Paolo Cappellini, il Presidente Gianfranco Venturi, l'Assessore Giovanna Roccella e il Dirigente Renato Ferretti per la Provincia; gli Assessori Silvia Ginanni e Mario Tuci per il Comune di Pistoia. Ogni decisione, dopo ampia discussione è stata presa all'unanimità.

Per quanto concerne l'eventuale inserimento del Distretto nelle linee progettuali della Provincia e della ASL nella proposta "Verde per la Salute - Salute per il Verde" è stato richiesto un incontro a Pistoia con l'Assessore Regionale al Diritto alla Salute Enrico Rossi, per meglio approfondire la reale fattibilità di percorsi concilia bili con le attività degli operatori del Florovivaismo pistoiese.

Particolare interesse è stato riservato alla imminente mostra "Floralies" di Nantes (Francia) che si svolgerà dall'8 al 19/5, a cui il Distretto parteciperà con uno stand rappresentativo del vivaismo pistoiese, dove sarà eretta una collinetta tipica della Toscana, con cipressi, querce, olivi, arbusti fioriti e rose native.

Altrettanto interessante si è profilato il programma di massima per il viaggio di studi e ricerche negli U.S.A. aperto ai vivaisti pistoiesi sotto l'egida della Camera di Commercio I.A.A., che si svolgerà da fine giugno ai primi di luglio 2009. Tra gli obiettivi principali quelli di conoscere le realtà vivaistiche dell'Oregon e della California.
Inoltre a breve il Distretto varerà un servizio continuo di pagine web contenenti video in streaming per rafforzare le comunicazioni e le immagini sulle numerose attività del Distretto.

Infine particolare attenzione il Comitato del Distretto la ha riservata alla ratifica del documento tecnico redatto, dopo varie consultazioni da parte degli Organi del Distretto e di quelli degli Uffici Tecnici degli Enti pubblici, per contribuire a far varare al più presto una intesa sulla armonizzazione delle norme edilizie dei Comuni di Pistoia, Quarrata, Serravalle P/se, Agliana e Montale.


 
Recensioni dei quotidiani locali

La Nazione del 20/03/09         Il Tirreno del 20/03/09

Sorry, italian only!  Pagine gestite e realizzate da: Paolo Marzialetti  © 1996/2015 Ce.Spe.Vi. - Pistoia