Home
Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale

della Provincia di Pistoia


Presentazione



Comunicati
Stampa



News



Report



Video e TV



Foto



Links





Homepage
Torna alla
pagina iniziale

Ce.Spe.Vi.

 distrettovivaistico@provincia.pistoia.it Seguiteci anche su Facebook 
Archivio Report (precedenti al 2010)

Torna alla prima pagina dei Report


Assemblea del Distretto 2010

Il 21 luglio 2010, presso il Ce.Spe.Vi. si è riunita l’Assemblea dei Soci del Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale di Pistoia.
Dopo la relazione del Presidente Vannino Vannucci sull'attività svolta, si è proceduto al rinnovo degli organismi distrettuali, il cui mandato era in scadenza a seguito del decorso del primo triennio dalla costituzione del Distretto del 2007.
All’unanimità dei presenti è stato riconfermato Presidente Vannino Vannucci per il successivo mandato triennale ed i soggetti indicati per quanto riguarda la composizione dell’Assemblea Distrettuale e del Comitato di Distretto.


Relazione del Presidente del Distretto

Cari Associati,
tra le cose principali dell'ultimo esercizio merita di essere evidenziato lo Statuto del Distretto, che dopo una lunga elaborazione è stato deliberato un testo riconosciuto valido e propedeutico a consolidare il ruolo fondamentale del Distretto a fungere da "Cabina di regia" nel settore vivaistico-ornamentale e nel relativo vasto indotto, sia in termini tecnici, che economici e sociali. Con tale strumento e con un lavoro di gruppo, coeso e animato da unità d'intenti, si potranno proiettare piani strategici in maniera adeguata e consona per vincere sulla invadenza dei mercati globali, sempre più concorrenziali e talvolta scorretti.
Un altro valore aggiunto, oltre alla validità dello Statuto, il Distretto lo ha acquisito con una fitta rete di ottimi rapporti istituzionali, che sono necessari e qualificanti per poter presentare progetti condivisi, o quanto meno razionalmente illustrati e confrontati nelle opportune sedi con la certezza. di tutte le possibili verifiche.

A questo proposito desidero per inciso dare atto e ringraziare pubblicamente per la collaborazione che si riceve in via continuativa dagli Enti locali, regionali e ministeriali; mentre con quelli comunitari i contatti dovremmo aprirli anche direttamente al più presto possibile. Però tra le istituzioni debbo sottolineare che ci sentiamo confortati anche dagli squisiti rapporti con tutte le Forze dell'Ordine, con Organi importanti della Prefettura, della Magistratura, dell'Esercito, della Forestale, dei Vigili del Fuoco, ecc. Ma senza presunzioni posso citare anche con significativi Organi del Quirinale, di Palazzo Chigi e del Parlamento.

A tale riguardo essenziali sono diventate le partecipazioni ai tavoli verdi accesi nella logica dei Distretti, a Roma presso il Ministero delle Politiche Agricole e a Firenze presso la Regione Toscana, il cui nuovo Assessore all' Agricoltura Gianni Salvadori ha già dimostrato di credere appieno alla strategia del Distretto nel vivaismo.

Quindi, senza facili entusiasmi, ma pienamente coscienti delle buone potenzialità in cui si trova il quadro generale dell'attività del Distretto, oggi dobbiamo serenamente predisporci ad affrontare il nuovo triennio che abbiamo davanti, dopo il rinnovo delle cariche sociali, nella convinzione di aver gettato delle fondamenta sagge e robuste da poterei edificare grandi progetti a breve, medio e lungo termine.
Una prova di coerenza e unità d'intenti l'abbiamo indirettamente davanti anche con l'imminente nomina della Giunta Camerale, Ente in cui il vivaismo dovrà svolgere un ruolo determinante in sinergia con questo Distretto.

Passando all'analisi delle attività del Distretto, dopo la rendicontazione fatta nella riunione assembleare del 21/10/2009, è doveroso citare anzitutto l'attenzione sempre riservata alla problematiche della riutilizzazione dei sottoprodotti dell'attività vivaistica, che a seguito del Nuovo Regolamento Forestale pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana N° 17 del 24/3/2010 e con l'ulteriore disegno di legge giacente in Parlamento sarà acclarato che gli scarti verdi da riutilizzare virtuosamente non sono da considerare rifiuti speciali, mandando così a soluzione una lunga e travagliata controversia nota a tutti voi.

Ovviamente le promozioni sono state sempre al centro delle riunioni del Comitato Direttivo e le partecipazioni attive sono state numerose, tra cui:

- II° edizione 2010 del seminario internazionale triennale "Vestire il Paesaggio" promosso e organizzato magistralmente dalla Provincia di Pistoia con il particolare sostegno finanziario dell'Ente Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e altri Enti

- delegazione Giordana, fatta accompagnare dalla Provincia di Pistoia, dal MIPAAF, dall'ICE, dall'ARPAT regionale e dall'Ambasciata d'Italia ad Amman per la soluzione dei problemi connessi alla loro importazione di piante ornamentali con terra naturale in Giordania

- Floralies a Gand (Belgio) dal 16/25 aprile, dove è stato vinto un altro primo premio per le esposizioni collettive

- "Grazie dei Fiori", un programma della Rai-TV con il MIPAAF

- "Green News" 45 trasmissioni settimanali su TVL a cura del Distretto

- messaggi sul vivaismo pistoiese all'Expo di Shangai 2010

Inoltre per l'attività tecnica e di ricerca il Distretto è stato rappresentato in tante riunioni interessanti, fra cui:

- ipotesi di protocollo d'intesa tra il Distretto con il Comune di Pistoia e la Provincia ai fini di un sistema idraulico comprensoriale sul territorio a vocazione vivaistica

- proposta di istituzione del Laboratorio di Ricerca sul Vivaismo ornamentale del Corso di Laurea in Scienze Vivaistiche dell'Università degli Studi di Firenze

- Tavolo Tecnico per le Osservazioni al Nuovo Regolamento Urbanistico del Comune di Pistoia, le cui conclusioni stamani potranno essere fatte direttamente con l'Assessore Silvia Ginanni, che si ringrazia per la Sua presenza, insieme a quella delle altre Autorità

Prima di concludere questo intervento ricordo che il Distretto ha una posizione fiscale con l'attribuzione di un codice; ha un c/c bancario aperto con la Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, il cui saldo disponibile è di € 1.337,67 a seguito di modeste operazioni di sponsorizzazioni per alcune iniziative svolte.

Inoltre è doveroso ringraziare sentitamente tutti i membri del Comitato Direttivo per il lavoro svolto con dedizione in questo primo triennio, insieme all'encomiabile coordinatore Dr. Renato Ferretti e dello staff della Provincia.

Pertanto, a norma dello Statuto sociale rimettiamo il mandato ricevuto, con gratitudine per la fiducia concessaci.

Assemblea 2009

Mercoledì 21 ottobre scorso, presso il Ce.Spe.Vi. si è riunita l’Assemblea dei Soci del Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale di Pistoia.
Dopo la relazione sull'attività del primo semestre 2009 del Presidente del Distretto, Vannino Vannucci, sono stati affrontati alcuni temi importanti come il riutilizzo degli "Scarti Verdi" e l'approvazione dello Stuto di Distretto. Infine l’Assemblea ha definito le linee del programma di attività per il 2010.


Relazione del Presidente del Distretto

Gentili Autorità, Signori e Colleghi,
grazie per la Vostra presenza a questa ennesima Assemblea, che sancisce un percorso positivo dell'attività del Distretto, come è anche emerso chiaramente al Seminario sui Distretti Rurali in Toscana tenutosi a Firenze il 29/6/2009 su indicazione della Direzione Generale dello Sviluppo Economico della Regione Toscana e organizzato dall'ARSIA (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l'Innovazione del settore Agricolo-Forestale).
Infatti ci è stato rivolto un solenne encomio dai Membri della Commissione di valutazione dei Distretti Rurali in Toscana su tutta l'attività svolta al 31/12/2008 ed elencata nei particolari, a Voi noti. E siamo lieti di poterVi assicurare che il lavoro del Distretto sta proseguendo con la stessa intensità e professionalità. Come tra l'altro i buoni rapporti di comunicazione con la stampa scritta e quella parlata; le ottime pubbliche relazioni con tutte le Istituzioni, ben comprese quelle recentemente rinnovate, ad esempio con la Giunta della Provincia, specialmente nelle persone della Presidente Fratoni, degli Assessori Mari e Fragai, rispettivamente all'Agricoltura e all'Ambiente; ma possiamo citare anche quelle col nuovo Presidente della C.I.A. Orlandini, ecc. ….; che per portare avanti progetti condivisi su tutti i fronti del vivaismo pistoiese sono indispensabili, affinché il Distretto svolga appieno il ruolo principalmente deputato di “Cabina di regia”, funzione però che talvolta sembra proprio essere dimenticata inauditamente  da alcuni addetti ai lavori e quindi contraddizione che non sarebbe sostenibile !
Peraltro il ruolo importante dei Distretti Rurali per il Florovivaismo Toscano è stato ben focalizzato nel corso della riuscita Tavola Rotonda da noi organizzata il 15/5/2009 e molto partecipata da vivaisti, loro associazioni e autorità, con le conclusioni affidate al Governatore ed Assessore all'Agricoltura della Regione Toscana Claudio Martini. Sono emerse chiaramente le azioni qualificate che i Distretti determinano per tutelare e promuovere la produzione, nonché per favorire determinanti partecipazioni e interventi delle istituzioni pubbliche. A questo proposito è stata lanciata la prospettiva, dopo le votazioni regionali della primavera 2010, di riorganizzare dopo 7 anni la II Conferenza Regionale sul Florovivaismo.
Nel 1° Semestre 2009 particolarmente proficue sono state le riunioni del Comitato del Distretto tenute il 21/01 – il 13/3 – il13/5 – e il 24/6. Infatti tra l'altro:
-è stato portato avanti il progetto di utilizzazione degli “scarti verdi” con la costituzione della Coop. “Il Balzo” e di cui il Presidente Cappellini ci riferirà sui recenti sviluppi;
-si è conclusa la stesura definitiva di un documento tecnico condiviso sulle Norme Edilizie con i Comuni della piana;
-è stato rinnovato con la sponsorizzazione della Vi.Banca il progetto di formazione professionale curato dall'IGM;

-per la promozione abbiamo ottenuto la medaglia d'oro per la migliore mostra collettiva straniera svoltasi alla “Floralies” di Nantes l'8/19 maggio 2009 (e recentemente il Distretto ha partecipato alla Fiera di Valencia); altresì su invito dell'Assessorato allo Sviluppo Economico del Comune di Pistoia abbiamo partecipato in settembre alla manifestazione promozionale delle tipicità pistoiesi a Reutlingen nella Germania – Sud con l'allestimento di tre “Isole Verde”; inoltre sempre in tema di valorizzazione del Distretto sono stati intensificati i rapporti con la stampa scritta e quella televisiva, per quest'ultima insieme al coordinatore Renato Ferretti abbiamo partecipato a Milano alla trasmissione su RAI DUE “Grazie dei Fiori” promossa dal Ministero delle Politiche Agricole (attestata su 1.000.000 di telespettatori e oltre con quelli all'estero tramite il satellitare); mentre in ambito locale con uno sponsor molto accreditato abbiamo dato vita a TVL all'appuntamento settimanale del venerdì di circa 10 minuti “Green News” (con due repliche il sabato e la domenica) coinvolgendo tutti i soggetti del mondo vivaistico ed è sempre a Vostra disposizione per idee e suggerimenti in merito alla redazione dei programmi;

-meritevoli di attenzione sono stati anche i contatti con l'allora Assessore Provinciale Giovanna Roccella, il Direttore Generale A. USL/3 Alessandro Scarafuggi e l'Assessore Regionale alla Sanità Enrico Rossi, per il progetto “Verde per la Salute – Salute per il Verde”, che da un primo esame Vi sono aspetti di grande interesse, mentre altri meritano attenti approfondimenti, per non incorrere in interpretazioni che possono originare negativi malintesi sui preconcetti che al Centro di Riferimento Regionale per la Prevenzione, Igiene e la Sicurezza nel Florovivaismo dell'A. USL/3 di Pistoia sembrano sussistere ancora nel corso di recenti riunioni fatte con le Organizzazioni Professionali Agricole, Associazioni e Sindacati per varare una nuova campagna di formazione ed informazione rivolta alle Aziende Florovivaistiche, nonostante che le triennali approfondite ricerche illustrate in una due giorni un anno fa con dovizia di particolari, abbiano dimostrato scientificamente su un vastissimo numero di volontari addetti ai lavori nei vivai pistoiesi una situazione assai tranquillizzante dal punto di vista delle malattie professionali gravi, anche all'interno delle rispettive famiglie, seppur la prevenzione sia sempre d'obbligo; altresì stiamo lavorando con L'Unione Provinciale Agricoltori e altri soggetti, senza desistere, per cercare di far diversificare sproporzionati regolamenti per onerosi test di analisi agli operai che operano all'interno dei vivai, alla solita stregua dei camionisti su strada;

-sempre in tema di tutela del nostro settore vivaistico, da incomprensibili norme abbiamo recentemente preso posizione avverso la recente notizia sulla sfavorevole decisione della Commissione U.E. a proposito dell'accisa zero sul gasolio impiegato per il riscaldamento delle serre; esprimendo parimenti la più grande preoccupazione in merito al paventato recupero delle accise, ovviamente non pagate dall'anno 2000 rispettando le regole delle esenzioni al momento delle operazioni contabili; tale istanza rivolta tramite la Presidenza della Provincia di Pistoia e della Regione Toscana e il Ministro delle Politiche Agricole e Forestali, sarà presto sollecitata nell'ambito del Gruppo di lavoro ristretto del settore florovivaistico, al cui Tavolo Verde della filiera per le piante ornamentali da esterno sono stato insistentemente invitato a partecipare al Ministero stesso nella logica dell'attività rappresentativa dei Distretti, che sono sempre più considerati interlocutori privilegiati per varare anche il Piano Nazionale Florovivaistico, la cui bozza è ferma al 2005 e qui disponibile ai Soci che ne faranno richiesta alla Segreteria per opportuni suggerimenti o proposte.

In questa relazione mi sia consentito di seguito fare anche una traccia sulle iniziative in “cantiere” per il programma di attività fine 2009 / inizio 2010. Tra queste va segnalata la importante disponibilità degli Assessorati Provinciali all'Ambiente e all'Agricoltura per definire con i Comuni della piana un regolamento idraulico condiviso, come già fatto per le norme edilizie, anche prevedendo l'evoluzione delle quantità e qualità delle acque per usi vivaistici. Altre valide prospettive sono quelle legate alle attività promozionali, cioè:
-adesione, proponendosi anche punto di riferimento, alla seconda edizione internazionale del 1-3 luglio 2010 di “Vestire il Paesaggio” promosso dalla Provincia di Pistoia;
-proposta di adesione alla prossima “Floralies” internazionale di Gent (Belgio);
-Incoming di giornalisti, con il finanziamento di Toscana Promozione della Regione Toscana, inerenti le zone del Nord Africa e dei Paesi Arabi;
-ricerche con pubbliche Istituzioni per indagini e tendenze sui mercati globali dei vari continenti;
-proposte per ruoli significativi del Florovivaismo pistoiese nel grande progetto che la Regione Toscana sta varando per la realizzazione del “Parco della Piana” di tipo europeo nella città metropolitana toscana che si estende da Firenze, Sesto Fiorentino, Calenzano, Campi Bisenzio,  Prato e Pistoia;
-altre varie iniziative, che possiamo elaborare e condurre tutti insieme con spirito di servizio, nella misura in cui ci sentiamo legati da unità d'intenti, credendoci davvero fino in fondo alla logica del Distretto quale “cabina di regia” e portavoce ufficiale del vivaismo pistoiese e del suo importante indotto.

Grazie !
 
L'attività del Distretto nel 2008

Mercoledì 29 ottobre presso il Ce.Spe.Vi. si è tenuta l’Assemblea dei Soci del Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale di Pistoia, a cui hanno partecipato rappresentanti degli Enti Pubblici, delle O.P.A. e delle Associazioni dei Vivaisti, tra i quali il Sindaco Renzo Berti ed il Presidente della Provincia Gianfranco Venturi.
Dopo la relazione del Presidente del Distretto, Vannino Vannucci, si è aperta un’ampia discussione sulle iniziative svolte e su quelle pianificate per il 2009.
L’Assemblea oltre che approvare i documenti presentati e l’operato del Comitato di Distretto, ha definito le strategie da seguire per varare progetti condivisi con tutte le Istituzioni.


Relazione del Presidente del Distretto

Cari Amici e Colleghi,
Stimate Autorità e Rappresentanti Organizzazioni Professionali Agricole,

dal Resoconto delle Attività svolte dal nostro Distretto e dalle schede delle Proposte Progettuali presentate nell’ambito della Promozione Economica per il 2009-2010, che avete ricevuto nel dossier, si evince il significativo ruolo di questa Struttura, che è opportuno ribadire, ha per scopo legislativo e statutario l’obiettivo, arduo, quanto lusinghiero, di poter portare avanti progetti condivisi, facendo diventare realtà quanto desiderato nelle fasi costitutive e attuali; cioè soggetto rappresentativo del settore a 360 gradi e unico portavoce delle istanze verso gli Enti pubblici locali, nazionali e internazionali per i problemi e le strategie delle categorie dei vivaisti.

Altresì, obiettivamente la presenza del Distretto è sempre più tenuta in buona considerazione dalle Istituzioni e dalla pubblica opinione ed è palpabile la volontà di sostenerlo tecnicamente e politicamente per riuscire ad esercitare la deputata cabina di regia. Però bisogna crederci tutti, veramente ! E agire conseguentemente, con unità d’intenti, nella consapevolezza che per il futuro delle nostre Aziende agricole nell’epoca della globalizzazione è necessario fare squadra per lavorare in rete e così fare sistema. Il riferimento vuole essere esplicito per la forza contrattuale in generale, quindi per le infrastrutture, per la ricerca scientifica e l’innovazione, per l’assistenza tecnica e finanziaria, per le comunicazioni, per la promozione e la valorizzazione dell’immagine dei territori pistoiesi vocati al vivaismo, nonché per la riconosciuta professionalità degli addetti, etc.

Pertanto, alla luce anche di quanto sta avvenendo in questi giorni nell’economia mondiale, è davvero necessario sviluppare l’attività di sostegno al settore vivaistico sui motori già ben avviati in questo Distretto, che ognuno di noi dovrebbe sentire come una sorta di braccio operativo insieme al CE.SPE.VI. per servizi e strategie utili alle nostre Aziende, che peraltro dovranno sempre maggiormente lavorare in rete per superare le sfide delle competizioni globali, oltre che le inevitabili ripercussioni dei terremoti finanziari in tutti i continenti.

Anche se il resoconto che stamani viene presentato è relativo al primo semestre 2008, come è sorto spontaneo un accenno alla crisi economica e finanziaria universale, ci sembra doveroso un accenno ai recentissimi risultati dell’indagine su Prevenzione, igiene e sicurezza nel comparto florovivaistico condotta dalla Regione Toscana – A. USL/3 – Provincia di Pistoia ( vedere: http://www.usl3.toscana.it/flovitur/informazioni.html), resi noti in questi giorni e da cui emerge che nei vivai si lavora bene, con igiene e sicurezza, determinando così una chiara smentita ai vecchi luoghi comuni, che spesso hanno demonizzato il settore, allontanando dannosamente l’occupazione giovanile e creato terrorismo psicologico verso l’opinione pubblica, la quale sovente ha letto sulla stampa cattive e allarmanti notizie in merito, infondate e tendenziose; anziché esaltare questa risorsa del vivaismo, che rappresenta l’oro verde di Pistoia per contribuire allo sviluppo economico e sociale.

Questi episodi non devono più accadere e il Distretto vigilerà; anche perché simili atteggiamenti da tempo si stanno subendo pure nei confronti della situazione idrica, dove i nostri virtuosi e indispensabili usi dell’acqua, vengono spesso confusi con gli sprechi, per usare un eufemismo ! Anche la regimazione delle acque meteoriche dei terreni con impianti vivaistici, benchè attenta alle regole e rispettosa dell’ambiente, viene spesso criminalizzata e trasformata nel capro espiatorio di tutti gli allagamenti che avvengono.

Prima di passare allo svolgimento dell’ordine del giorno è doveroso rivolgere un appello, cortese e sentito, per pianificare insieme con rigorosa parsimonia la linea per il programma di attività 2009. Il momento internazionale è delicato e le risorse sono sempre più ristrette, pertanto occorre la maggiore consapevolezza possibile per fare scelte oculate, che possano dare sicuri ritorni per consolidare successi alle nostre Aziende con il beneplacito delle Istituzioni e della pubblica opinione.

Grazie !
ATTIVITA’ SVOLTA

Manifestazioni ed iniziative svolte dal Distretto:
  • Floralia – Budapest – 26 Aprile / 04 Maggio 2008;

               
    (cliccare per ingrandire)

  • Incoming stampa estera ed esperti del settore del verde Est e Nord Europa (Toscana Promozione, Camera di Commercio, Provincia di Pistoia, Distretto Vivaistico-Ornamenta P.se) – 17 / 20 Giugno 2008;

               
    (cliccare per ingrandire)

  • Spoga+Gafa 2008 - Green Italy – Colonia - 31 Agosto / 02 Settembre 2008;

  • Iberflora – Valencia - 15 / 17 Ottobre 2008.

               
    (cliccare per ingrandire)


Elaborati e documenti prodotti dal Distretto:
  • Bozza dello Statuto del Distretto Vivaistico- Ornamentale di Pistoia;
  • Proposta Tecnica per la Regolamentazione Urbanistica delle Zone Agricole del Distretto Vivaistico Pistoiese;
  • Relazione/Studio per la riutilizzazione degli scarti verdi della produzione Vivaistica Pistoiese;
  • Scelta del LOGO del Distretto con l’Istituto d’Arte di Pistoia.
ATTIVITA’ PROGRAMMATA

Proposte progettuali presentate nell’ambito dell’Attività di Promozione Economica per le risorse dell’Agricoltura, dell’Artigianato, della PMI industriale e del Turismo, della Regione Toscana per l’anno 2009:

  • Partecipazione del Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale Pistoiese a Floralies di Nantes. Allestimento di uno Stand con le essenze verdi di Pistoia. Eventuali partecipazioni ad eventi commerciali collaterali alla fiera. Eventuale organizzazione di work shop specifici, se richiesti dagli operatori del settore (Giugno 2009);
  • Partecipazione a fiera internazionale di Gent (Belgio). Fiera intersettoriale della durata di 10 giorni, nel mese di Settembre 2009, con eventuale organizzazione di Work Shop indicati dagli operatori specifici del settore e scambi istituzionali organizzati con il supporto dell’ICE;
  • Partecipazione del Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale Pistoiese a Iberflora a Valencia (Spagna), fiera internazionale piante, tecnologia, giardinaggio (Ottobre 2009) ;
  • Convegno Internazionale Verde nel Mondo. Giornata di convegno e di studio a Boboli a Firenze con la partecipazione di operatori del verde e del paesaggio di tutto il mondo. Visita della realtà vivaistica pistoiese: 15 invitati tra vivaisti e paesaggisti internazionali (Ottobre – Novembre 2009);
  • Convegno Internazionale: Vestire il Paesaggio, Paesaggismo e verde in Europa: Nuove frontiere del verde. Proseguire le attività di Vestire il Paesaggio e promozione del settore del verde pistoiese in un importante settore come quello tedesco, con incontro di operatori del verde e paesaggisti europei. Organizzazione di una giornata Convegno sul verde e paesaggio a carattere internazionale nel centro Europa (Febbraio – Marzo 2009);
  • Progetto Videonews. Il distretto Vivaistico di Pistoia nel mondo web. Creazione layout pagina web, realizzazione in loco di interviste e riprese televisive, aggiornamento quindicinale delle immagini del video, creazione di un archivio on-line e in hard disk, streaming, inserimento on-line nel sito, creazione mailing list, creazione di una pagina personale su YouTube, creazione di newsletter;
  • Progetto Visita USA - Canada. Visita di studio e ricerca con aziende vivaistiche in Oregon, California e Canada. Visita Università della California (Fine Giugno - metà Luglio 2009 -10/12 giorni).
RIUNIONI SVOLTE

Riunione del Assemblea Distrettuale 17.01.2008:
  • Programma Promozione 2008
       Floralia Budapest in aprile;
       Iberflora in ottobre;
       Incontri scuole;
  • Seminari, incontri, tavole rotonde in attuazione del finanziamento della Regione Toscana;
  • Riorganizzazione delle norme comunali;
  • Accordo di programma per l’adeguamento della viabilità;
  • Smaltimento rifiuti verdi realizzazione nuovo impianto;
  • Progetto organico per realizzazione dei laghetti collinari;
  • Rapporti con Cespevi;
  • Rapporti con Uniser per attività didattica e stage;
  • Scelta del logo con esame delle proposte della scuola d’arte;
  • Valutazione della bozza di statuto;

Riunione del Comitato di Distretto 15.02.2008:
  • Rapporti con il Ce.Spe.Vi. (rel. V. Vannucci);
  • Floralia di Budapest 26 aprile – 04 maggio (rel. V. Vannucci);
  • Iberflora di Valencia 2008 (rel. T. Tesi);
  • Asse dei Vivai di Pistoia (rel. Ass. S. Ginanni);
  • Esame Bozza di Statuto (rel. E. Chiti);
  • Programma per utilizzazione risorse C.C.I.A.A. (rel. R. Andreini)

Riunione del Comitato di Distretto 26.03.2008:

  • Normative urbanistiche in zona agricola: Esame bozza documento del gruppo Tavolo Tecnico;
  • Partecipazione del Distretto alla Floralia di Budapest 26 aprile – 04 maggio 2008: Organizzazione;
  • Valutazione della collaborazione con la Regione Toscana per la conservazione e la manutenzione dei giardini di Villa la Qiete e di Villa Medicea di Careggi e con Opera Festival per l’allestimento florovivaistico del Prato delle Colonne del Giardino di Boboli a Firenze;
  • L’ Assessore a Promozione del Territorio, Gemellaggi e Cooperazione Internazionale, Biblioteca comunale, Attività Culturali del Comune di Montale, Franco Paolo Tessuti, interviene per il coinvolgimento del Distretto all’iniziativa Promo Montale (11 – 12 ottobre 2008);
  • Presentazione del Dr. Fedi Aldo (ASL Pistoia), dei risultati dello studio "Piano mirato regionale florovivaismo: stato di avanzamento";

Riunione del Comitato di Distretto 20.05.2008:

  • Normative urbanistiche in zona agricola: Esame stato di avanzamento bozza documento del gruppo Tavolo Tecnico;
  • Nuovo ammendante per il risparmio idrico;
  • Proposta progettuale per la realizzazione e gestione di pagine web contenenti video in streaming in collaborazione con VideoNewsTV;
  • Logo del Distretto Vivaistico-Ornamentale P.se: Esame delle proposte della scuola d’arte;

Riunione del Comitato di Distretto 17.07.2008:

  • Riutilizzazione scarti verdi della produzione vivaistica: Comunicazioni del Comune di Pistoia;
  • Logo del Distretto Vivaistico-Ornamentale P.se: Selezione dei modelli da sottoporre alla scelta dell’Assemblea Distrettuale;

Riunione del Assemblea Distrettuale 29.10.2008:
  • Resoconto attività primo semestre 2008 (Vannino Vannucci);
  • Progetto per la riutilizzazione dei sottoprodotti dell’attività vivaistica (Gianfranco Venturi);
  • Regolamento sull’uso delle acque pubbliche della Regione Toscana: Documento del Distretto (Tullio Tesi);
  • Documento per uniformare la regolamentazione edilizia dei Comuni del Distretto (Vannino Vannucci);
  • Linee per il programma di attività 2009;

 


L'attività del Distretto nel 2007

Nel primo anno di attività del Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale Pistoiese sono state portate avanti un'interessante serie di attività, che essenzialmente così possiamo riepilogare:

  • Buoni rapporti di comunicazione con la stampa, scritta e parlata;

  • Ottime pubbliche relazioni con tutte le Istituzioni; particolarmente con la Provincia e il suo stimato Presidente Venturi nella doppia veste di Assessore Provinciale all'Agricoltura, oltre al Dirigente Renato Ferretti, anche nostro coordinatore; il Comune di Pistoia con il suo stimato Sindaco Berti e quelli della Piana; la Camera di Commercio I.A.A.; la Regione Toscana, particolarmente con il Presidente Martini, l'Assessore Regionale Cenni, l'Assessore Regionale Fragai, le Consigliere Bini, Belliti e Celesti; il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, particolarmente con l'On.le Ministro Prof. De Castro e il Direttore Generale dello Sviluppo Rurale Dr. Serino e così con tanti altri Enti e loro qualificati Rappresentanti che hanno apprezzato la nascita del Distretto, per un percorso di strategie condivise inerenti le varie problematiche attinenti al lavoro di questo settore e al proprio indotto;

  • Esempio di costruttiva intesa e collaborazione sono stati gli interventi di modifica fatti insieme al Presidente della Provincia Venturi a fronte della Legge Regionale n° 29 del 21/5/2007 che dichiarava l'emergenza idrica su tutto il territorio regionale; oltre agli obiettivi sostenuti insieme al Sindaco di Pistoia Berti, nostro Vice-Presidente, di predisporre linee di uniformità nei regolamenti urbanistici e d'igiene nei comprensori a vocazione ortovivaistica dei 5 Comuni della piana; a tale riguardo sono stati organizzati recentemente Tavoli Tecnici con tutte le rappresentanze del Distretto;

  • Inoltre sulle risorse idriche merita una sottolineatura il lavoro del Comitato di questo Distretto, che con verbale del 12/10/'07 sanciva, a seguito degli Studi fatti in materia da varie Istituzioni, parere negativo in ordine alla realizzazione dell'acquedotto alimentato con acque reflue provenienti dall'industria tessile pratese, così come depurata dagli impianti del Calice e Baciacavallo per l'uso irriguo in campo florovivaistico, per l'eccessiva salinità riscontrata da organi competenti;

  • Per un programma di attività di animazione tecnica e socio-economica è stato richiesto alla Regione Toscana un contributo di € 20.000,00 in base al bando n. 6178/15.12.2006;

  • Sono state raccolte quattro serie di iniziative che dovrebbero svolgersi possibilmente ogni anno nel mese di ottobre, precedentemente curate dall'Associazione Internazionale Produttori del Verde “Moreno Vannucci” con le collaborazioni e i patrocini di quasi la totalità dei nostri Enti soci; specificatamente: “Festa degli Alberi”, “Florovivaismo & Ambiente”, “Acqua & Verde”, “Vivaismo & Governi dei Territori”. Di queste, 3 si sono tenute con esiti soddisfacenti: una il 4/10 con la piantumatura di alberi e piante nella Residenza per Anziani della Az. USL/3 di Bonelle; una il 24/10 con il Forum nella sala “Poggi” del Ce.Spe.Vi., con relazioni sul governo del territorio, fra le altre del Sindaco Berti, dell'Assessore all'urbanistica Ginanni e dell'Assessore regionale alla pianificazione territoriale Conti, oltre a quella puntuale e ricca di documentazione del Dr. Ferretti; il 12/12 si è tenuta la tornata sull'acqua. Rimane quella incentrata sul rapporto con l'Ambiente, che affidata all'Associazione Vivaisti Pistoiese si svolgerà ormai all'inizio del nuovo anno a causa di imprevisti.

  • Sempre sulla scia di queste iniziative il 26/11 scorso abbiamo partecipato a Roma alla Conferenza presso l'Associazione Stampa Estera in Italia per presentare la nascita del nostro Distretto, con gli interventi dell'Ass. Barbara Lucchesi, del Dr. Ferretti, del Dr. Serino, Direttore Generale dello Sviluppo Rurale del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, e del Presidente della Stampa Estera Dr. Piller;

  • Altra missione di grande rilievo è stata quella di intervenire presso l'Osservatorio istituito dalla Provincia e Camera di Commercio I.A.A. per chiedere alcune rettifiche del Rapporto finale redatto da uno Staff dell'Università, in quanto risultavano delle inesattezze assolutamente meritevoli di pertinenti e doverosi chiarimenti;

  • Non meno significativa, la presenza del Distretto è stata marcata notevolmente anche nell'ambito del Convegno Internazionale “Vestire il Paesaggio” organizzato dalla Provincia concedendo la più ampia collaborazione, sia per coordinare il prestito delle piante per particolari e suggestivi addobbi nei 5 giorni dell'evento, sia per rispondere a esperti del settore e giornalisti di vari Paesi a domande inerenti il vivaismo in questo Distretto pistoiese;

      Convegno Internazionale “Vestire il Paesaggio”

  • Inoltre, abbiamo concesso piena collaborazione per la presenza istituzionale del Distretto Vivaistico Pistoiese dal 17 al 19 ottobre a Valencia a “Iberflora”, una delle più importanti mostre del settore verde a livello internazionale, organizzata dalla Fiera di Valencia. E' questo l'appuntamento principale per quest'anno per la promozione del vivaismo, finalità del Distretto. I produttori pistoiesi hanno partecipato con loro stand ma in un unica aerea che la Fiera ha messo a disposizione di Pistoia. Questo ha dato un'idea completa e approfondita delle offerte e della creatività del verde pistoiese, seppur ogni produttore ha personalizzato il suo spazio con colori e composizioni diverse. Un importante risultato ottonato grazie alla amicizia che ormai lega Pistoia e Valencia, sancita anche ufficialmente dalla partecipazione della Fiera di Valencia al convegno internazionale “Vestire il paesaggio”. Il Distretto, riconosciuto tale dalla Regione Toscana su richiesta della Provincia di Pistoia, è inteso come cabina di regia da cui portare avanti un impegno integrato tra istituzioni e operatori al fine di promuovere il settore, ricercare finanziamenti e occasioni di collaborazione;

      “Iberflora” a Valencia          “Iberflora” a Valencia

  • Altresì nel 2007 abbiamo collaborato con il Ce.Spe.Vi, l'Associazione Internazionale Produttori del Verde “Moreno Vannucci”e l'”Associazione Vivaisti” per predisporre al Tavolo Verde del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali il tanto atteso Disciplinare di Produzione per le piante da esterno;

  • Altri progetti ci attendono nel 2008, dopo averli ipotizzati quest'anno. Si tratta di:
    Linee Guida per l'applicazione di un sistema di gestione ecologica al Distretto e Linee Guida per la pianificazione delle politiche a Livello EU 25; “Incoming” a Pistoia con giornalisti esteri; “Floralie 2008” a Budapest e “Iberflora 2008” a Valencia; ci sono proposte di programmi informatici innovativi sul PC on-line, che di fatto diventeranno sistemi per fare la televisione interattiva del futuro per operatori del settore e fruitori del verde;

  • Abbiamo inoltre partecipato a numerosi incontri sui temi del Biologico e della Formazione, specialmente quest'ultima dovrà essere sempre maggiormente operativa e anche il Distretto sta curando l'ipotesi di un progetto;

  • Concludiamo con una segnalazione di grande rilievo su una proposta legislativa interessante per il lavoro agricolo in rete, che si trova attualmente nel testo della Finanziaria che sta per essere licenziata dal Parlamento ed in previsione di ciò, è importante aderire alla manifestazione in calendario a Pistoia il 18/01/2008 per illustrare la nuova norma e commentarla nei criteri applicativi con Autorità locali e del Governo Nazionale”.

Segue elenco delle riunioni effettuate dalla nascita del Distretto, con i relativi Ordini del giorno:

1) 04/12/2006 Ce.Spe.Vi – Via Ciliegiole, 99
Prima riunione di insediamento del Distretto, riconosciuto con Decreto Regionale n. 5001 del 26/10/2006

2) 18/01/2007 Ce.Spe.Vi – Via Ciliegiole, 99
Prima Riunione del “Comitato Tecnico“ del Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale Pistoiese

3) 13/02/2007 Ce.Spe.Vi – Via Ciliegiole, 99
Seconda Riunione del “Comitato Tecnico“ del Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale Pistoiese

4) 28/02/2007 Ce.Spe.Vi – Via Ciliegiole, 99
Prima Riunione del “Assemblea Distrettuale“ del Distretto:
1 Approvazione Documento di Indirizzo;
2 Elezione Presidente ed Esecutivo

5) 14/03/2007 Ce.Spe.Vi – Via Ciliegiole, 99
Seconda Riunione del “Assemblea Distrettuale” del Distretto:
1 Elezioni due Vicepresidenti;
2 Elezione di n° 8 membri del Comitato del Distretto;
3 Piano attività 2007

6) 09/05/2007 Ce.Spe.Vi – Via Ciliegiole, 99
Riunione del “Comitato di Distretto” Lavori di organizzazione e regolamentazione del Distretto.

7) 04/06/2007 Ce.Spe.Vi – Via Ciliegiole, 99
Riunione del “Comitato di Distretto” Documento sulla situazione idrica.

8) 22/06/2007 Ce.Spe.Vi – Via Ciliegiole, 99
Riunione del “Comitato di Distretto” Vestire il Paesaggio:
- organizzazione visite ai vivai;
- allestimento sedi del Convegno

9) 09/07/2007 Ce.Spe.Vi – Via Ciliegiole, 99
Riunione del “Comitato di Distretto”:
- Piano Seminari e Corsi Regione Toscana;
- Verifica stato di avanzamento lavori

10) 06/09/2007 Ce.Spe.Vi – Via Ciliegiole, 99
Riunione del “Comitato di Distretto”:
- Comunicazione del Presidente;
- Organizzazione e assetto Giuridico;
- Logo del Distretto;
- Rapporti con il Ce.Spe.Vi.;
- Seminari di Ottobre e programma di animazione finanziato con il contributo della Regione Toscana;
- Convocazione Assemblea del Distretto

11) 12/10/2007 Ce.Spe.Vi – Via Ciliegiole, 99
Riunione del “Comitato di Distretto”

12) 03/12/2007 Ce.Spe.Vi – Via Ciliegiole, 99
Riunione del “Comitato di Distretto”




ATTIVITA' SVOLTE

Mercoledì 24 ottobre 2007
alle ore 10 si svolgerà presso il Ce.Spe.Vi. (Centro sperimentale per il Vivaismo) la seconda tornata delle manifestazioni organizzate in questo autunno dal Distretto Rurale Vivaistico-Ornamentale di Pistoia.
Dopo il successo registrato con la Festa dell’Albero negli spazi verdi della Residenza per Anziani dell’A. USL/3 a Bonelle, nel corso di una Tavola Rotonda si parlerà di "Vivaismo e governo del territorio".
Avremo la partecipazione delle Associazioni vivaistiche, le Organizzazioni professionali agricole e i Rappresentanti dei Comuni di Pistoia, Serravalle P.se, Quarrata, Agliana, Montale; della Provincia di Pistoia, della Camera di Commercio e della Regione Toscana.
Programma/Invito 

STESURA DELL0 STATUTO

Insediata la Commissione presso la locale Camera di Commercio, per varare al più presto, di concerto con la Regione Toscana, la Provincia di Pistoia e l'Università di Firenze, lo Statuto Sociale per disciplinare l'attività del Distretto. Entro la fine del prossimo mese di dicembre riteniamo di poter diffondere una bozza preliminare a tutti i Soci.

INCONTRI CON LE ISTITUZIONI
In questi primi mesi dell'inizio dell'attività sono state incontrate le Autorità locali, oltre al Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Onorevole Prof. Paolo De Castro, al Governatore della Regione Toscana Claudio Martini e all'Assessore Regionale all'Agricoltura Susanna Cenni. Tutti gli incontri sono stati molto positivi ed hanno dimostrato interesse e sensibilità per il ruolo del Distretto, ritenuto fondamentale per consolidare i successi del vivaismo pistoiese, in un'ottica di piena collaborazione per portare avanti progetti, condivisi tra le Istituzioni pubbliche e quelle private, determinanti per contribuire allo sviluppo economico e sociale. Altrettanto costruttivo è stato il recente incontro con il Presidente Nazione della Confagricoltura Dr. Federico Vecchioni, il quale ha preso atto dei primati qualitativi e quantitativi delle Piante ornamentali di Pistoia.

SITUAZIONE IDRICA
Recentemente per fronteggiare l'emergenza idrica in periodi di siccità abbiamo varato il seguente documento:

DOCUMENTO DEL DISTRETTO IN MERITO ALLE PROBLEMATICHE IDRICHE

Premesso che in data 24/05/2007 è entrata in vigore la Legge Regionale 21 maggio 2007 n° 29 che dichiara l'emergenza idrica su tutto il territorio regionale con il conseguente blocco immediato del rilascio di nuove autorizzazioni e concessioni di prelievo idrico a scopo non idropotabile;
Premesso che detta Legge provoca nel comparto vivaistico (che notoriamente utilizza le più moderne tecnologie di risparmio idrico esistenti) notevoli difficoltà gestionali con conseguenti rilevanti danni economici limitando, inoltre, la libertà d'impresa;
Premesso che si ritiene fortemente ingiustificata la dichiarata emergenza idrica per il territorio di competenza del Distretto Vivaistico pistoiese;
Atteso che i dati forniti dal Centro di rilevamento del CE.SPE.VI. di Pistoia danno una situazione provinciale tutt'altro che emergenziale (livelli dell'acqua di falda in linea con gli altri anni, acque superficiali con livelli nella media del periodo in tutto il territorio, ecc.);
Alla luce di quanta sopra, chiediamo venga riconsiderato lo stato di emergenza generalizzato, dichiarato con legge, subordinandone la sua delimitazione e durata ad una verifica dell' effettivo andamento pluviometrico e dello stato della falda, con il pieno coinvolgimento degli Enti Locali interessati.
Premesso inoltre che, al fine di evitare le più gravi conseguenze alle attività produttive, che potrebbero derivare dal blocco indiscriminato di ogni nuovo attingimento, si preveda la possibilità di rilasciare autorizzazioni temporanee a determinate condizioni di contenimento dei consumi e subordinate comunque al rilascio del deflusso minimo vitale.
Tutta ciò premesso il Comitato, del Distretto Vivaistico chiede:
al Consiglio Regionale di apportare le opportune modifiche alla Legge emanata;
al Consiglio Provinciale ed agli altri Enti Territoriali di sostenere questa istanza nei confronti del Consiglio Regionale.
(Approvato dal Comitato di Distretto nella seduta del 04 giugno 2007.)


IL VIVAISMO NEL MONDO
Successo del convegno internazionale “Vestire il Paesaggio” fortemente voluto dal Presidente e Assessore Provinciale all'Agricoltura Gianfranco Venturi, tenutosi a Pistoia dal 27/6 al 1/7/2007. Lodevole è stato anche l'impegno recepito dai vivaisti aderenti al Distretto, sia per il copioso addobbo a verde fatta nei luoghi delle riunioni, sia, per l'accesso alle visite a campione dei vivai con tutte le tipologie delle piante prodotte a Pistoia.

NUOVI REGOLAMENTI
Significativo impegno del Vice-Presidente del Distretto Dr. Renzo Berti, Sindaco di Pistoia, recentemente riconfermato, per armonizzare i regolamenti urbanistici e d'igiene dei Comuni della piana che fanno parte del Distretto stesso. L'uniformità delle norme nelle aree del Distretto è molto attesa dai vivaisti da molto tempo ed auspichiamo che nella Tavola Rotonda prevista per il 26 ottobre si possano annunciare provvedimenti sostanzialmente risolutivi per valorizzare gli investimenti necessari alla produzione e all'innovazione.

INIZIATIVE DEL DISTRETTO
La Tavola Rotonda sopra accennata dovrebbe far parte di una serie di iniziative del Distretto da svolgersi nel mese di Ottobre 2007, che a breve saranno presentate agli Organi competenti per la ratifica. Trattasi del seguente programma in bozza da confermare:

BOZZA DI PROGRAMMA DELLE INIZIATIVE DEL DISTRETTO NEL MESE DI OTTOBRE 2007

1) - "FESTE DEGLI ALBERI"
In collaborazione con Ministero per le Politiche Agricole Alimentari Forestali, Regione Toscana, Provincia e Comune di Pistoia, Università di Firenze e MIUR di Pistoia
-ore 10,00 - Cerimonia all'Università di Firenze e alla Residenza per Anziani USL 3 a Bonelle, con Studenti, Docenti e Autorità
-ore 16-18 - Visite guidate al Ce.Spe.Vi.

2) - "FLOROVIVAISMO & AMBIENTE"
In collaborazione con Regione Toscana, Provincia di Pistoia e Comuni di Pistoia, Agliana, Montale, Quarrata e Serravaile P.se
- ore 16,30 al Ce.Spe.Vi.
FORUM: "Compatibilità tra vivaismo e impatto ambientale"

3) - "ACQUA & VERDE"
In collaborazione con Regione Toscana, Autorità di Bacino dell'Arno, Provincia di Pistoia, Comuni di Pistoia, Agliana, Montale, Quarrata e Serravalle P.se
- ore 16,00 al Ce.Spe.Vi.
TAVOLA ROTONDA: "Situazione delle risorse idriche”

4) - "VIVAISMO & GOVERNI DEI TERRITORI"
In Collaborazione con Provincia di Pistoia, Regione Toscana e i Comuni della Piana
- ore 16,00 al Ce.Spe.Vi.
TAVOLA ROTONDA: "Situazioni e prospettive nei Comuni di Pistoia, Quarrata, Serravalle P.se, Agliana e Montale"
Sorry, italian only!  Pagine gestite e realizzate da: Paolo Marzialetti  © 1996/2015 Ce.Spe.Vi. - Pistoia